,,

Ucraina, nuova minaccia ai Paesi Nato rivelata da Zelensky: cosa succede senza la no fly zone

Il presidente dell'Ucraina ha dichiarato che senza la no fly zone tutti i membri della Nato, come il nostro, rischiano il bombardamento

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Volodymyr Zelensky ha chiesto ancora alla Nato di procedere con la no fly zone sull’Ucraina. Si tratta di una misura che impedirebbe il traffico aereo sopra un territorio a uno o più Paesi stranieri, pena l’attacco a vista dei velivoli, militari e non, che oltrepassano il limite.

Istituirla significherebbe far entrare il Patto Atlantico in guerra, considerando che dovrebbero essere i membri del blocco a far rispettare il provvedimento abbattendo gli aerei provenienti dalla Russia e quindi ad attaccare per primi Vladimir Putin.

In un videomessaggio pubblicato su Telegram, come di consueto oramai, il presidente ucraino ha lanciato un avvertimento. “I razzi russi cadranno sul territorio della Nato se non chiudete il nostro cielo. È solo una questione di tempo prima che accada”, ha dichiarato.

Ucraina, nuova minaccia ai Paesi Nato da parte della Russia: cosa succede

Il capo di Stato ha parlato dell’attacco al campo di addestramento militare a pochi passi da Leopoli, vicino al confine con la Polonia. Ufficialmente nota come Centro internazionale per la pace e la sicurezza, la base di Yavoriv è una delle mete dei membri della “milizia internazionale”, composta da uomini e donne provenienti da tutto il mondo.

Nel bombardamento sono morte almeno 35 persone, la cui nazionalità non è stata resa nota, e ci sono certamente dei feriti non ucraini. Per Volodymyr Zelensky tanto basterebbe a sottolineare come la Russia abbia tutta l’intenzione di dichiarare guerra alla Nato.

Ha infatti dichiarato che sono cadute 30 bombe – le altre sono state abbattute dai sistemi di sicurezza – a soli 25 chilometri dalla Polonia.

Ucraina, Zelensky vuole incontrare Vladimir Putin per il tratto di pace

Volodymyr Zelensky ha spiegato anche che i rappresentati delle delegazioni di Russia e Ucraina sono in costante contatto video e stanno lavorando all’obiettivo di organizzare un incontro tra lui stesso e Vladimir Putin.

Dovranno essere però date delle garanzie efficaci al Paese oltre, ovviamente, al cessate il fuoco da parte della Russia. “Stiamo attraversando la peggior prova della nostra storia, delle nostre vite”, ha dichiarato. “Dobbiamo proteggere la cosa più preziosa che abbiamo. Dobbiamo resistere e dobbiamo combattere. Vinceremo, lo so”.

Ucraina, nuova minaccia ai Paesi Nato rivelata da Zelensky: cosa succede senza la no fly zoneFonte foto: ANSA
Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina.

Ucraina, Macron sente Biden: i leader parlano di nuove sanzioni a Mosca

Nel mentre si starebbe muovendo anche la diplomazia internazionale. Dopo aver parlato con Vladimir Putin nel week-end, Emmanuel Macron ha avuto colloqui anche con il presidente statunitense Joe Biden e con Volodymyr Zelensky.

Durante lo scambio con Washington, il capo dell’Eliseo ha espresso ufficialmente le condoglianze della Francia per la morte del giornalista americano Brent Renaud.

Secondo quanto emerso, i due presidenti occidentali avrebbero parlato di nuove sanzioni nei confronti degli amministratori regionali della Russia e di come sostenere ulteriormente l’Ucraina in questo momento di difficoltà, oltre che delle iniziative volte a far finire il conflitto. Quelle decise dai leader dell’Unione Europea al vertice di Versailles.

Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin Fonte foto: ANSA
Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin
,,,,,,,,