,,

Salvini da Lilli Gruber: "Sulla cannabis può saltare il governo"

Il ministro dell'Interno protagonista di diversi passaggi a toni accesi con la conduttrice a "Otto e mezzo"

Dopo le premesse sancite dalle frizioni a distanza, non sono mancate le scintille, tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e la conduttrice Lilli Gruber, nella puntata di questa sera di “Otto e mezzo” su “La7”.

Salvini, Lilli Gruber e il fascismo

“Lei è irrecuperabile” è stato un passaggio di Salvini verso la giornalista, che più volte, durante la puntata, gli ha rinfacciato “le centinaia di migliaia di immigrati da rimpatriare” come promessa non realizzata. Un passaggio particolarmente caldo, quello sul libro pubblicato con l’editore di Casapound: “Io non ho pubblicato niente – ha detto Salvini – Ho rilasciato una intervista che qualcun altro ha pubblicato”. E poi, all’insistere sul tema: “Se voi continuate ad attaccarci sul fascismo e il nazismo, governeremo ancora trent’anni. Siamo in democrazia: i fascisti non tornano”. Salvini si arrabbia quando gli viene detto che non ha condannato mai le violenze di Casapound: “Il ministro dell’Interno condanna tute le violenze”.

Salvini rilancia sulla cannabis

Il tema del giorno è la cannabis, dopo che Salvini aveva dichiarato di voler vedere chiusi tutti i negozi che vendono quella legale. Gli viene segnalato che la ministra della Salute, Giulia Grillo, ha già manifestato una posizione diversa e lui incalza: “Nei cannabis shop non si vendono margherite e torta pasqualina. Si vende droga. Non esistono droghe depotenziate. Su questo sì che litigo con i 5 Stelle, non sui sottosegretari. Su questo sì che un governo va a casa”. In precedenza, aveva ribadito di non far cadere il governo per il caso Siri. Anche parlando di droga, non manca il botta e risposta con la conduttrice: “Lei ha un nemico al giorno che combatte”. “Beh, gli spacciatori sono nemici”.

La pace in onda a Otto e mezzo

Sul fronte della politica estera, Salvini ribadisce il proprio favore verso Donald Trump: “L’economia americana cresce grazie alla riduzione tasse e il controllo dei confini è quello che voglio attuare io”. Il finale con Lilli Gruber è di riappacificazione: “Mi vuole sempre bene?”, chiede la conduttrice, che, alla risposta affermativa, rilancia: “Me lo manderebbe un mazzo di fiori per fare pace?” “Due”, risponde, con decisione, Salvini.

VirgilioNotizie | 08-05-2019 21:57

lilli-gruber-matteo-salvini Fonte foto: ANSA
,,,,,,,