,,

Stefano Bandecchi si è dimesso da Sindaco di Terni: l'annuncio su Instagram con un video. "Evitiamo dittatura"

Con un video su Instagram, Stefano Bandecchi si è dimesso da sindaco di Terni, restando leader di Alternativa Popolare. Le possibili svolte in futuro

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Stefano Bandecchi si è dimesso da Sindaco di Terni: l’annuncio effettuato attraverso un video su Instagram, in cui chiarisce che la decisione è stata comunicata alla Giunta e ai consiglieri di Alternativa Popolare. Dimissioni che sono figlie di una scelta politica, come annunciato dallo stesso Bandecchi, che parla della necessità di evitare una “dittatura bandecchiana” e le speculazioni giornalistiche.

Stefano Bandecchi si è dimesso: non è più il sindaco di Terni

“Ho comunicato pochi minuti fa alla Giunta e a tutti i consiglieri di Alternativa popolare che ho già dato le dimissioni dalla carica di sindaco”. Così in un video pubblicato su Instagram nel tardo pomeriggio di giovedì 8 febbraio Stefano Bandecchi, ormai ex primo cittadino di Terni.

“Attraverso questo video lo comunico a tutti i cittadini, così eviteranno di leggersi i giornali, che chissà quale stupidaggine potranno dire” ha aggiunto Bandecchi. “I motivi sono di carattere politico. Continuo a essere il segretario di Alternativa popolare, ma non farò, da qui a 20 giorni in più, il sindaco della città di Terni, così non correremo rischi, a Terni, di avere una dittatura bandecchiana”.

“Detto questo saluto tutti i cittadini, ringrazio tutti quelli che mi hanno votato. La mia carriera politica va avanti in quanto segretario di Alternativa popolare” ha chiarito Stefano Bandecchi.

Le frasi sessiste in consiglio comunale

Stefano Bandecchi era stato oggetto di feroci polemiche dopo le volgarità e parolacce riferite alle donne durante il consiglio comunale di Terni. “Un uomo normale guarda il bel c*** di una donna e forse ci prova anche. Poi, se ci riesce, se la trom*a. Se poi non ci riesce invece se ne torna a casa” aveva dichiarato Bandecchi. In seguito, una petizione per le sue dimissioni come sindaco aveva raccolto oltre 20mile firme in breve tempo.

Tuttavia, la scelta di rimettere il mandato da primo cittadino non sembra essere frutto delle critiche ricevute. Il futuro di Bandecchi, infatti, rimane in politica, con un percorso già tracciato: concorrere alle elezioni europee di giugno come capolista per Alternativa Popolare, lista nella quale ha di recente offerto un posto anche a Vittorio Sgarbi dopo l’annuncio delle dimissioni da sottosegretario..

Bandecchi, noto per le sue intemperanze, era già personaggio controverso prima di diventare sindaco. Da presidente della squadra di calcio della Ternana, reagì alle contestazioni dei tifosi della Ternana sputando contro di loro.

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,