,,

Frasi sessiste e omofobe di Stefano Bandecchi sindaco di Terni: "Uomo normale guarda il c***", ira Pd-M5S-Lega

Il sindaco di Terni Stefano Bandecchi nuovamente nella bufera per alcune frasi sessiste e omofobe. Già a novembre aveva suscitato proteste per le sue esternazioni

Pubblicato il:

Stefano Bandecchi, sindaco di Terni, è nella bufera per alcune affermazioni omofobe e sessiste esternate durante l’ultimo consiglio comunale. Pd e FdI hanno lasciato l’aula per protesta.

Cosa ha detto Stefano Bandecchi in consiglio comunale

Durante la discussione di un atto proposto dalle minoranze sulla violenza di genere, la consigliera Cinzia Fabrizi di Fratelli d’Italia ha criticato alcune dichiarazioni fatte a novembre da Stefano Bandecchi.

Il sindaco aveva sostenuto che chi non ha mai tradito la fidanzata “non è normale, prima o poi l’ammazza”. L’intervista era stata rilasciata a Fanpage.

Alle critiche della consigliera Fabrizi, Bandecchi ha replicato così:

Tutti gli italiani maschi mi hanno capito, almeno quelli normali ovvero sani di mente. E tutte le femmine normali mi hanno capito. Detto questo, è vero che l’Italia è piena di imbecilli, quindi io capisco che per qualcuno sia un problema capire le mie parole, che rivendico tutte, una per una: un uomo normale guarda il bel culo di una donna e forse ci prova anche. Poi, se ci riesce, se la trom*a. Se poi non ci riesce invece se ne torna a casa.
Ora offendetevi, quanto caz*o volete. Ma questa è la mia idea.
Chiuso con la mia idea, potete farne quello che volete.

Le opposizioni lasciano l’aula

Dopo le dichiarazioni del primo cittadino, i toni si sono alzati e le minoranze hanno lasciato l’aula. Critiche dall’asse Pd-M5S-Lega.

Alla fine il documento è stato votato con le modifiche apportate da Alternativa popolare, il partito che sostiene il sindaco Bandecchi.

Bandecchi, le donne e i femminicidi

Nel corso dell’intervista Bandecchi aveva espresso la sua personale teoria in merito ai rapporti fra uomini e donne e ai femminicidi.

Il problema – aveva sostenuto – è che le donne oggi “sono diventate uomini, perché le ragazze giovani ragionano come ragionavamo noi negli anni Ottanta. E gli uomini sono diventati un po’ donne, sono fragili”.

“Solo che poi  – aveva aggiunto – un uomo può ammazzare una donna, invece una donna ha più difficoltà ad ammazzare un uomo. Io penso che oggi ci siano più donne che tradiscono gli uomini che il contrario”.

E ancora: gli uomini “non sopportano più, dopo che sono stati onesti, precisi, fedeli, di sentirsi dire da una donna ‘mi hai rotto, devo andare a letto con un altro'”.

E infine una previsione o, meglio, un auspicio per il futuro: “Quando gli uomini ricominceranno a ragionare da uomini il mondo andrà meglio”.

Stefano Bandecchi sindaco Terni Fonte foto: Twitter
,,,,,,,,