,,

Simona Ventura nei guai col Fisco: la difesa dei legali

Simona Ventura è imputata a Milano per dichiarazione infedele dei redditi, in merito ad alcuni contratti sui diritti di utilizzo della sua immagine

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La conduttrice Simona Ventura è imputata a Milano per dichiarazione infedele dei redditi, tra il 2012 e il 2015, per alcune centinaia di migliaia di euro, in merito a contratti sullo sfruttamento dei diritti di immagine. La notizia dell’inchiesta del pm Silvia Bonardi, secondo quanto riporta l’Ansa, è emersa oggi con la prima udienza del processo.

Jacopo Pensa e Federico Papa, i legali della presentatrice, hanno dichiarato che “non si tratta in alcun modo di evasione ma di una scelta fiscale operata dai professionisti, che l’Agenzia delle Entrate non ha ritenuto efficace”.

“Simona Ventura nulla ha a che fare con questa scelta fiscale operata dai professionisti”, hanno precisato gli avvocati. “Ha da subito aderito all’avviso dell’Agenzia delle Entrate e sta pagando il debito tributario, essendo comunque lei la titolare dei diritti e dei doveri tributari”.

Secondo le indagini della Gdf e della Procura milanese, tra il 2012 e il 2015 la conduttrice avrebbe addebitato parte dei suoi ricavi e dei suoi costi ad una società, la Ventidue srl, anziché addebitarli a se stessa. La formula adottata da questi contratti, con una parte dei compensi pagata direttamente agli artisti e un’altra parte a società riconducibili, negli ultimi anni ha messo in difficoltà diversi vip col Fisco.

Secondo la difesa, a Simona Ventura non può essere contestata alcuna evasione fiscale, perché da parte sua non c’è stato alcun dolo e lei, in sostanza, ha soltanto utilizzato uno schema fiscale predisposto dai professionisti.

Oggi alla prima udienza, davanti al giudice Sandro Saba della seconda sezione penale del Tribunale milanese, è stato ascoltato come testimone un investigatore della Gdf e il processo proseguirà a gennaio.

Intanto Niccolò, il figlio della conduttrice e di Stefano Bettarini, tramite il proprio avvocato ha invitato i media ad avere maggior riserbo in relazione all’accusa di diffamazione nei confronti dell’ex legale che lo aveva difeso nel processo contro i quattro giovani che l’avevano aggredito nel 2018 fuori una discoteca a Milano.

simona-ventura Fonte foto: ANSA
,,,,,,,