,,

Operaio morto schiacciato da una lastra di marmo a Stallavena vicino Verona in un incidente sul lavoro

Un operaio è morto in un incidente sul lavoro a Stallavena (Verona), schiacciato da una lastra di marmo: rilievi e indagini dei carabinieri in corso

Pubblicato il:

Incidente mortale a Stallavena, in provincia di Verona, dove operaio è morto dopo essere stato schiacciato da una lastra di marmo, mentre lavorava in una ditta di lavorazione marmi. Ancora da accertare la dinamica dell’incidente, sul quale indagano ora i carabinieri.

Operaio morto a Stallavena

Un incidente mortale è avvenuto durante la mattinata di oggi – mercoledì 20 dicembre – a Stallavena, frazione del comune di Grezzana, nella provincia di Verona, in Veneto.

Secondo le prime informazioni fin qui giunte un operaio, al lavoro presso una ditta di lavorazione marmi con sede in via Prealpi (La Marmi Scala Srl), è rimasto schiacciato da una lastra di marmo.

Operaio morto schiacciato da una lastra di marmo a Stallavena vicino Verona in un incidente sul lavoroFonte foto: Tuttocittà.it
La zona nella quale si trova Stallavena, in provincia di Verona, dove un operaio è morto dopo essere rimasto schiacciato da una lastra di marmo

L’incidente sarebbe avvenuto mentre l’operaio, un autista olandese di 56 anni, stando a quanto riportato da Prima Verona, era intento a caricare la lastra sopra un camion.

L’intervento dei soccorsi

Subito dopo l’incidente sono accorsi sul posto i carabinieri, i vigili del fuoco, gli ispettori dello Spisal dell’Ulss 9 Scaligera e il personale medico del SUEM (Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica) 118, giunti con l’ausilio di un elicottero.

Purtroppo l’intervento dei sanitari non è servito per salvare la vita dell’uomo, morto sul posto a causa del trauma da schiacciamento. I soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Sono ancora in corso i rilievi e gli accertamenti delle forze dell’ordine e del personale dello Spisal, nel tentativo di ricostruire la dinamica che ha portato all’incidente e alla morte dell’autista originario dei Paesi Bassi.

Non solo l’operaio di Stallavena: le morti sul lavoro del 2023

Nonostante i numerosi proclami e le continue richieste di maggiori garanzie, i dati di infortuni e vittime sul lavoro nel 2023 sono ancora in aumento.

Solo nei primi sei mesi di quest’anno infatti, sono stati 450 i morti sul lavoro, di cui 346 avvenuti durante l’attività lavorativa e 104 nel tragitto verso e dal posto di lavoro: una media di 75 decessi al mese, circa 17 a settimana, ovvero l’1,2% in più rispetto allo stesso periodo del 2022.

Numeri anche maggiori se si porta la statistica ad agosto, quando il totale delle morti bianche è arrivato a 657 – con un aumento di quasi un punto percentuale rispetto all’anno precedente – o ad ottobre, dove le morti registrate hanno portato il totale a 868 lavoratori e lavoratrici deceduti sul lavoro.

Anche le denunce di infortunio sono aumentate in modo esponenziale (quasi il 30% in più), raggiungendo e superando i 650mila casi.

carabinieri-macchina-automobile-1-1 Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,