,,

Morte Elisabetta, conduttore tv argentino esulta e stappa una bottiglia: "La vecchia nazista è morta"

In Argentina un popolare conduttore tv ha applaudito e brindato alla morte della Regina Elisabetta II, definendola "nazista assassina"

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Mentre tutto il mondo è rimasto attonito davanti alla notizia della morte della Regina Elisabetta II, dopo 70 anni di regno, c’è chi ha appreso e commentato con entusiasmo la dipartita della sovrana. È accaduto in Argentina, dove un conduttore tv ha letteralmente brindato e festeggiato il tragico evento.

Santiago Cuneo esulta per la morte della Regina Elisabetta II

Il conduttore e giornalista Santiago Cuneo, molto popolare in Argentina, ha stappato una bottiglia di spumante nel corso del programma tv da lui condotto. Inoltre, non ha mancato di sottolineare la sua gioia per la morte della regina.

“Finalmente la vecchia nazista assassina è morta” ha commentato Cuneo, stappando la bottiglia e brindando alla salute di “satana che l’ha portata via”.

I rapporti tra le isole Falkland e il Regno Unito

Tra Argentina e Regno Unito la tensione è altissima a causa di quanto accaduto alle isole Falkland negli anni ’80, quindi sotto il regno di Elisabetta II. Dal 1833 le Falkland sono sotto il controllo inglese, e il 2 aprile 1982 l’Argentina occupò il territorio attraverso un’operazione militare, scatenando un’immediata reazione del governo inglese guidato da Margaret Thatcher.

La risposta del Regno Unito fu drastica: attraverso l’invio di navi da guerra, sottomarini e contingenti militari la situazione si ribaltò a sfavore degli argentini, che persero il controllo dei territori appena conquistati. Per di più, la dittatura argentina subì un colpo talmente duro che attraversò una crisi da cui non si riprese più.

L’indignazione per il comportamento di Santiago Cuneo

Ad oggi, le isole Falkland sono ancora sotto il controllo della corona inglese. Gli abitanti dell’isola hanno proclamato il lutto e calato le bandiere a mezz’asta in segno di riverenza per la regina. Persino i connazionali di Cuneo hanno ritenuto fuori luogo la reazione del conduttore.

Intanto, Re Carlo III ha già fatto il primo discorso alla Nazione, commemorando la madre, la sua figura, il suo spirito di sacrificio per il Regno, ripromettendosi di seguire le sue orme e di votare la propria esistenza al servizio dei sudditi.

elisabetta Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,