,,

Meningite, un caso a Parma: giovane sotto stretto monitoraggio

Una ragazza è stata ricoverata nel reparto di Pediatria generale e d'Urgenza all'Ospedale 'Maggiore' di Parma a causa di una meningite non contagiosa

Una ragazza è stata ricoverata nel reparto di Pediatria generale e d’Urgenza all’Ospedale ‘Maggiore’ di Parma a causa di una meningite non contagiosa. Secondo quanto riporta l’Ansa, che cita una nota congiunta di Ausl e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, la giovane è in condizioni stabili e non è stata avviata la profilassi sanitaria per le persone con cui è entrata in contatto.

La prognosi sarà definita nel corso delle prossime 48-72 ore. Nella nota si afferma: “La giovane si è ammalata di meningite pneumococcica, una forma che non è diffusiva e che non è contagiosa da persona a persona, al contrario della meningite batterica da meningococco”.

“Le direzioni delle due Aziende sanitarie di Parma – prosegue la nota – confermano che non vi è nessun rischio di contagio e che pertanto non è necessario effettuare alcun tipo di profilassi sanitaria per chi ha avuto contatti con la ragazza che abita a Parma”.

Icilio Dodi, direttore della Pediatria generale e d’urgenza del ‘Maggiore’, precisa che la ragazza “è stata inviata in ospedale dal suo pediatra, nel pomeriggio di mercoledì 8 gennaio dopo i primi sintomi di febbre alta, mal di testa intenso, associati a uno stato di sopore: ora si trova ricoverata del nostro reparto ed è tenuta sotto stretto monitoraggio“.

A Capodanno, per una forma di meningite non contagiosa, è morta a Sassari una ragazzina di 14 anni di cui sono stati poi donati gli organi. Negli ultimi giorni, invece, sono stati frequenti i casi di meningite in Lombardia, al punto che è stata avviata una campagna di vaccinazione “massiva”.

VIRGILIO NOTIZIE | 09-01-2020 16:11

ospedale-corsia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,