,,

IT-Alert diventa operativo in Italia: quali sono le 4 tipologie di rischio per cui può scattare l'allarme

Il sistema IT-Alert della Protezione Civile è operativo in Italia: quali sono le 4 tipologie di rischio per il quale è previsto l'sms d'allarme

Pubblicato il:

A partire da oggi, martedì 13 febbraio 2024, IT-Alert diventa operativo in Italia. Più nello specifico, l sistema di allarme pubblico per l’informazione diretta alla popolazione entra in funzione per 4 tipologie di rischio.

Le 4 tipologie di rischio per cui è operativo IT-Alert

Il sistema IT-Alert è operativo a partire da martedì 13 febbraio esclusivamente in caso di gravi emergenze o catastrofi imminenti o in corso relative a:

  • Collasso di una grande diga;
  • Incidenti rilevanti in stabilimenti industriali;
  • Incidenti nucleari o situazioni di emergenza radiologica;
  • Attività vulcanica nelle aree dei Campi Flegrei, del Vesuvio e all’isola di Vulcano.

Il messaggio del test IT-Alert

Il messaggio IT-alert è ricevuto da chiunque si trovi nella zona interessata dalla situazione d’emergenza e abbia un telefono cellulare acceso e agganciato alle celle telefoniche.

Se si riceve un messaggio di allarme IT-alert significa, quindi, che ci si trova in una situazione di potenziale pericolo rispetto a un’emergenza imminente oppure già in corso. Nel messaggio sono contenute anche le prime azioni da compiere per minimizzare la propria esposizione al pericolo, come per esempio restare al chiuso o allontanarsi dai corsi d’acqua oppure ancora evacuare l’area.

In alcune dichiarazioni riportate dall’agenzia ‘Adnkronos’, il Capo Dipartimento della Protezione Civile ha commentato: “Informare tempestivamente la popolazione in caso di situazione di potenziale pericolo è fondamentale e, grazie a IT-alert, la Protezione Civile ha uno strumento in più per arrivare rapidamente ai cittadini. Ricordiamoci però che, in emergenza, è altrettanto cruciale sapere cosa fare e cosa non fare cioè, in breve, farsi trovare preparati se si riceve una notifica di allarme. È sempre utile informarsi fin da subito sulle buone pratiche di protezione civile, perché sono la prevenzione e i corretti comportamenti che salvano le vite“.

It-AlertFonte foto: ANSA

Un messaggio di test IT-Alert ricevuto dalla popolazione italiana nei mesi scorsi.

I nuovi test IT-Alert in Italia

Alla data di martedì 13 febbraio 2024, il sistema IT-alert non è ancora operativo per alcune tipologie di rischio gli scenari previsti dalla normativa.

Per gli scenari di rischio relativi a precipitazioni intense, maremoto generato da sisma e attività vulcanica dello Stromboli si è reso necessario, infatti, un supplemento di analisi e verifiche e si è deciso di prolungare la fase di sperimentazione per un altro anno.

Ai fini dell’ottimizzazione dell’operatività del sistema IT-Alert, è previsto l’invio di periodici messaggi di ‘test’, sia per i rischi per cui IT-alert è operativo sia per quelli ancora in fase di sperimentazione.

IT-Alert Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,