,,

Giorno della Memoria sabato 27 gennaio, si ricorda la Shoah: iniziative principali, da Liliana Segre ai film

Da tanti anni, il 27 gennaio si celebra il "Giorno della Memoria" per ricordare le vittime della Shoah: perché è stato scelto proprio questo giorno

Pubblicato il:

Sabato 27 gennaio è il Giorno della Memoria, ricorrenza nata per ricordare le vittime della Shoah, ossia dell’Olocausto. Si tratta di una data importantissima per la storia dell’Europa e del mondo, istituita per non dimenticare quanto successo alle persone perseguitate, sterminate e umiliate dalla Germania nazista tra gli anni ’30 e ’40 del Novecento. Una ricorrenza che quest’anno, con la guerra in Medio Oriente che vede schierato l’esercito di Israele contro Hamas, assume un significato ancora più profondo.

Perché il Giorno della Memoria è il 27 gennaio

Ma perché il Giorno della Memoria è il 27 gennaio?

La data è stata scelta ufficialmente dall’Onu nel 2005, perché il 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata Rossa erano giunte nella città di Auschwitz, scoprendo poi il noto campo di concentramento, divenuto tristemente il simbolo dello sterminio di ebrei (secondo le stime, tra tutti i centri di detenzione, il numero di quelli uccisi oscilla tra i 5 e i 6 milioni), omosessuali e altre categorie ritenute ‘indesiderabili’ o ‘inferiori’ dai nazisti.

giorno della memoria 27 gennaioFonte foto: ANSA

La pietra d’inciampo nel carcere di San Vittore a Milano in memoria della guardia carceraria Andrea Schivo

Le truppe russe hanno liberato i prigionieri superstiti, i primi a raccontare al mondo gli orrori vissuti..

In Italia, il Giorno della Memoria viene celebrato il 27 gennaio già dal 2000, con la legge n. 211 del 20 luglio 2000.

Le iniziative del 2024 in tv:

Ogni anno, sono moltissime le iniziative previste per il Giorno della Memoria.

La Rai, per esempio, lo celebra con un fitto palinsesto che vede coinvolte reti, testate tv e radio, e piattaforme web. Tra gli appuntamenti principali:

  • sabato 27 gennaio, dalle 13:35 su Rai Movie, maratona di film: Quando Hitler rubò il coniglio rosa, Il diario di Anna Frank, La testimonianza, Lezioni di persiano, Andremo in città, Operation finale, Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma;
  • sabato 27 gennaio, ore 15 su Rai Storia: il film Kapò; in prima serata, La conferenza e Kinderblock – L’ultimo inganno;
  • sabato 27 gennaio, ore 21:20, Rai 2: Un sacchetto di biglie, film francese del 2017 diretto da Christian Duguay, con protagonisti due fratelli parigini che, con l’occupazione tedesca, dovranno affrontare un lungo viaggio per salvarsi;
  • sabato 27 gennaio, ore 21:25, Rete 4: Schindler’s list.

Le iniziative del 2024 in tutta Italia

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato una circolare rivolta alle scuole, invitandole a “promuovere iniziative di studio, formazione e sensibilizzazione che coinvolgano l’intera comunità scolastica, stimolando il confronto tra e con le nuove generazioni, affinché il ricordo delle vittime dell’Olocausto diventi esempio di vita e di lotta alla discriminazione culturale, religiosa, etnica, o razziale”.

Milano il programma propone diversi appuntamenti, come quello a Palazzo Marino sul linguaggio dell’odio, con ospite – tra gli altri – la senatrice a vita Elena Cattaneo. Nello stesso giorno l’Università di Milano conferirà la laurea honoris causa in Scienze storiche a un’altra senatrice a vita, Liliana Segre.

Il Comune di Roma ha previsto circa 60 appuntamenti (dal 23 al 31 gennaio) per ricordare la Shoah.

A Torino, oltre a diversi eventi culturali, alle 20 ci sarà l’appuntamento alla Stazione di Porta Nuova, binario 17, per la fiaccolata dalla ferrovia al carcere Le Nuove.

giorno-della-memoria-27-gennaio-liliana-segre Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,