,,

Guerra Israele-Hamas, ultime news di oggi: volantini a Gaza, un milione di dollari per informazioni sui leader

La guerra tra Israele e Hamas è arrivata al suo 69esimo giorno. Tutte le notizie e gli aggiornamenti in diretta

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Oggi è il 69esimo giorno della guerra fra Israele e Hamas. I palestinesi uccisi, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute della Striscia di Gaza, sarebbero 18.787, di cui oltre 7 mila bambini. Israele segnala 1.147 morti (cifra rivista al ribasso dall’esercito israeliano) dall’attacco del 7 ottobre.

Sette persone arrestate in Europa con il sospetto che stessero preparando attentati terroristici: tre persone sono state arrestate a Berlino, una a Rotterdam e tre in Danimarca.

Mentre proseguono gli scontri violenti sulla Striscia di Gaza, con nuovi bombardamenti a Khan Younis, il premier israeliano Benjamin Netanyahu avverte Hamas, perché Israele continuerà la sua guerra “nonostante le pressioni internazionali“. Durante la visita a una base militare nel sud del Paese, infatti, il premier ha ribadito: “Andremo fino in fondo, non c’è dubbio. Lo affermo nonostante il dolore enorme, ma anche nonostante le pressioni internazionali. Niente ci fermerà, andremo fino in fondo, finché non saremo vittoriosi, e niente di meno”.

Intanto i familiari degli ostaggi israeliani detenuti da Hamas a Gaza si dicono “scioccati” dalla notizia secondo cui il gabinetto di guerra di Israele ha deciso di non inviare il capo del Mossad in Qatar per nuovi negoziati con Hamas e chiedono una “spiegazione immediata” al primo ministro israeliano.

Il racconto della giornata

  1. Il numero degli arrestati in Europa sale a 7

    Tre persone sono state arrestate a Berlino, una è stata arrestata a Rotterdam in Olanda e altre tre in Danimarca, su richiesta della procura tedesca. L’operazione di polizia internazionale è collegata al ritrovamento di armi che si ritiene fossero destinate a possibili attentati in Europa.

  2. Biden striglia Israele e chiede maggiore attenzione per i civili di Gaza

    Il presidente americano Joe Biden torna a chiedere a Betanyahu di cambiare strategia: nei giorni passati Biden aveva detto che colpire obiettivi militari senza avere cura della vita dei civili stava isolando Israele agli occhi del mondo. Oggi Biden ha nuovamente esortato Israele a “fare più attenzione” al fine di salvare le vite dei civili a Gaza.

  3. Scoperto un altro tunnel a Gaza

    I soldati israeliani hanno scoperto un tunnel sotto una mosche a Gaza. Al suo interno c’erano esplosivi e armi di diverso genere.

  4. Primo tunnel di Gaza inondato con acqua di mare

    Operando con grandi pompe, l’esercito israeliano ha allagato con acqua prelevata dal mare un tunnel militare di Hamas nel nord della Striscia di Gaza. “I terroristi devono sapere che non saranno protetti nemmeno nei tunnel”, ha detto il portavoce militare Daniel Hagari.

  5. Sventato potenziale attentato di Hamas in Germania

    Un attentato di Hamas è stato apparentemente scongiurato in Germania. Quattro uomini, presumibilmente appartenenti alla fazione palestinese, stavano pianificando un attacco a istituzioni ebraiche in Germania, riporta Tagesschau. I quattro sono stati arrestati oggi e la Procura generale federale ha assunto il controllo delle indagini. Gli uomini stavano recuperando armi da un deposito sotterraneo per portarle a Berlino. Tuttavia, non ci sarebbe stato un piano già concreto per l’attacco.

  6. Israele agli Usa, ci servono più di pochi mesi a Gaza per smantellare Hamas

    “Per smantellare un’organizzazione che è stata costruita per anni solo per scopi terroristici e per liberare Gaza da Hamas, sono necessari più di pochi mesi“. Lo ha ribadito il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant, incontrando il consigliere per la Sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan: “Sarà una guerra lunga che alla fine vinceremo. Ringrazio il governo americano per il suo sostegno incondizionato”, riporta l’Ansa.

  7. Sale il bilancio dei morti palestinesi

    Il Ministero della Sanità della Striscia di Gaza, gestito da Hamas, ha affermato che il bilancio dei morti palestinesi nella guerra con Israele è salito ad almeno 18.787. Secondo il Ministero, nel conflitto sono rimaste ferite 50.897 persone.

  8. Esercito offre taglia su 4 leader di Hamas a Gaza

    L’esercito israeliano ha distribuito a Gaza volantini in arabo in cui offre compensi a chi fornisca informazioni utili a localizzare 4 dirigenti locali di Hamas. Lo ha riferito la radio militare, citata dall’Ansa. Il compenso promesso riguardo informazioni sul nascondiglio del leader Yihia Sinwar è di 400 mila dollari e per suo fratello Muhammad Sinwar è di 300 mila dollari. Per il comandante militare di Khan Yunis, Rafa Salameh, sono offerti 200 mila dollari e 100 mila dollari per Mohammed Deif, il comandante dell’ala militare di Hamas. ”La confidenzialità è assicurata”, dice l’esercito, che pubblica anche un apposito numero telefonico.

  9. Israele ha dato 4 ore per evacuare un ospedale a Gaza

    Le Forze della difesa israeliane (Idf) hanno dato 4 ore di tempo per evacuare l’ospedale di Kamal Adwan nel nord della Striscia di Gaza, sostenendo che i miliziani di Hamas lo usano per scopi militari. Lo rende noto il portavoce del ministero della Sanità del Governo di Gaza, Ashraf al-Qudra, spiegando che a essere evacuati sono sia il personale medico, sia i pazienti ricoverati e feriti.

  10. Israele, pausa umanitaria in quartiere Rafah a sud di Gaza

    Il Cogat – l’ente militare e civile israeliano di governo dei territori – ha annunciato che l’esercito applicherà una “pausa tattica umanitaria” fino alle 14 di oggi (le 13 in Italia) nel sobborgo al-Salam di Rafah, nel sud della Striscia. La pausa  è “per consentire ai civili di ricostituire le scorte di cibo e acqua”. Lo riferisce l’Ansa.

  11. Voci su nuovi accordi per la tregua tra Israele e Hamas

    Secondo alcuni media, tra cui il sito panarabo Al-Araby Al-Jadeed e il quotidiano israeliano Haaretz, Qatar ed Egitto sarebbero al lavoro per mediare un nuovo accordo tra Israele e Hamas.

  12. Familiari degli ostaggi: "Scioccati dallo stop ai negoziati con Hamas"

    I familiari degli ostaggi israeliani detenuti da Hamas a Gaza si dicono “scioccati” dalla notizia secondo cui il gabinetto di guerra di Israele ha deciso di non inviare il capo del Mossad in Qatar per nuovi negoziati con Hamas e chiedono una “spiegazione immediata” al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, riportano i media locali.

  13. Ospedali di Gaza: "Aumentano le vittime civili"

    Gli ospedali di Gaza hanno segnalato nelle ultime ore un aumento delle vittime civili, a quanto riferito da fonti mediche palestinesi citate dalla Cnn. L’ospedale al-Nasser nel sud della Striscia, vicino ai pesanti combattimenti e agli attacchi aerei a Khan Younis, ha fornito i nomi di 45 persone uccise. Il personale sanitario dell’ospedale al-Kuwaiti a Rafah, sempre nel sud di Gaza, ha affermato che sono stati recuperati 19 corpi dopo che due case nella zona sono state colpite da attacchi aerei.

  14. guerra-israele-hamas-bombe-esplosioni
    Raid israeliano su campo profughi a Rafah, almeno 13 morti

    Un raid aereo israeliano ha colpito Al-Shabura, a Rafah, un campo profughi palestinese nel sud della Striscia di Gaza, distruggendo due edifici residenziali e uccidendo almeno 13 persone. Lo riferisce l’agenzia governativa siriana Sana, secondo cui le operazioni di ricerca e salvataggio continuano e altre vittime potrebbero essere ancora intrappolate sotto le macerie.

  15. Netanyahu: "Niente ci fermerà, andremo fino in fondo nonostante le pressioni internazionali"

    Israele continuerà la sua guerra contro Hamas “nonostante le pressioni internazionali“. Lo ha detto il premier Benjamin Netanyahu durante la visita a una base militare nel sud del Paese. “Andremo fino in fondo, non c’è dubbio. Lo affermo – ha spiegato – nonostante il dolore enorme, ma anche nonostante le pressioni internazionali. Niente ci fermerà, andremo fino in fondo, finché non saremo vittoriosi, e niente di meno”.

  16. Al Jazeera: violenti scontri in corso a Khan Younis

    Secondo quanto riportato da Al Jazeera, violenti scontri sono in corso a Khan Younis, la città nel sud della Striscia di Gaza dove le forze israeliane stanno cercando di avanzare sempre più in profondità. Secondo fonti israeliane citate dall’emittente del Qatar, si tratta degli scontri “più duri, con i combattenti palestinesi che stanno bloccando l’ingresso delle forze israeliane, attaccandole con missili anticarro e utilizzando anche la rete di tunnel”.

  17. mappa-guerra-israele-hamas
    La mappa
  18. Nel 68esimo giorno della guerra fra Israele e Hamas, il presidente americano Joe Biden ha lanciato un messaggio al premier israeliano Netanyahu. “Non vuole la soluzione a due Stati”, ha detto Biden. E ancora: “Israele sta perdendo il sostegno del mondo”. Gli Usa avevano già manifestato disappunto per le posizioni intransigenti del capo di Israele, ma è la prima volta che l’alleato in Medio Oriente viene sconfessato apertamente.Mentre proseguono i bombardamenti israeliani nel sud della Striscia, l’Assemblea Generale dell’Onu ha approvato una risoluzione che chiede un “cessate il fuoco umanitario immediato a Gaza”. La risoluzione ha ottenuto 153 voti a favore, 10 contrari e 23 astenuti, tra cui l’Italia.

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,