,,

Guerra in Ucraina, le ultime notizie di oggi. Onu: quasi 7 mila morti dall'inizio del conflitto

Le ultime notizie sulla guerra in Ucraina, minuto per minuto: tutti gli aggiornamenti in diretta del 27 dicembre 2022

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra in Ucraina è giunta oggi, 27 dicembre 2022, al giorno 307. Il conflitto non ha avuto soluzioni di resa nemmeno nel giorno di Natale, quando tra Kiev e Mosca sono intercorse reciproche accuse di rifiuto dei negoziati. Nel frattempo hanno ritrovato vigore i rumor sulla presunta malattia di Vladimir Putin: secondo l’analista e storico Valery Solovei il leader russo starebbe lottando contro il cancro e per questo starebbe assumendo farmaci occidentali per arginare il problema. Il 13 gennaio, infine, il leader ucraino Volodymyr Zelensky riceverà il Premio della Libertà da parte del Parlamento lituano per aver “unito il mondo contro le azioni criminali del regime di Putin”.

Il racconto della giornata

  1. Un "processo di Norimberga" per Putin e la Russia: la proposta

    Il quotidiano The Guardian riporta che all’Onu starebbe girando una bozza di risoluzione per istituire un tribunale in stile Norimberga per processare Vladimir Putin e le alte cariche di Stato russe per rispondere dei crimini di guerra compiuti dall’esercito in Ucraina.

  2. Onu: da inizio guerra quasi 7 mila morti

    Stando ai dati raccolti dall’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr), dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina ci sono stati 6.884 morti e 10.947 feriti. Tra le vittime, precisa l’Ohchr, ci sono 175 ragazze, 216 ragazzi e 38 bambini.

  3. Zelensky: "Ho ringraziato Giorgia Meloni"

    “Ho ringraziato Giorgia Meloni per la solidarietà e il supporto all’Ucraina. Ho lodato lo stanziamento del governo italiano di ulteriori 10 milioni di euro in aiuti. Meloni mi ha informato che si sta valutando la questione della fornitura di sistemi di difesa aerea a protezione dei cieli ucraini. Abbiamo discusso del piano di pace”. Così su Twitter il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

  4. Kiev: "Russi bombardano in Kherson, almeno un morto"

    Una persona è stata uccisa e altre sono rimaste ferite a seguito del bombardamento dell’esercito russo sulla città di Oleshki, nella regione di Kherson. Lo riferisce il sindaco della cittadina, Yevhen Ryschuk, via Telegram, come riporta Ukrinform. L’attacco “ha rotto le finestre del grattacielo Zhytloselyshche 5A”, si legge nel messaggio.

  5. Podolyak, consigliere di Zelensky: "Smilitarizzeremo la Russia, cacceremo gli invasori"

    Come riporta su Twitter il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak, “né la mobilitazione totale, né la ricerca spasmodica di munizioni, nemmeno i contratti segreti con l’Iran e neanche le minacce di Lavrov aiuteranno. La Russia deve affrontare la realtà. L’Ucraina smilitarizzerà la Federazione Russa, estromettendo gli invasori da tutti i territori occupati. Aspettate il finale in silenzio”.

  6. Kiev: pesanti combattimenti a Kreminna

    Pesanti combattimenti sono in corso nella città occupata dai russi di Kreminna, nella regione del Lugansk. Lo riferisce il capo dell’amministrazione militare regionale di Lugansk, Serhiy Haidai, citato dal Guardian. Secondo Haidai, per far fronte ai combattimenti l’esercito di Mosca sta portando nella città “un’enorme quantità di riserve e attrezzature”. “Hanno capito”, aggiunge Haidai, “che se perdono Kreminna, in linea di principio, l’intera loro linea di difesa si sgretolerà”.

  7. Kiev: famiglia sterminata da gruppo Wagner, morti anche 4 bimbi

    Una famiglia di otto persone, tra cui quattro bambini, è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco nella città di Makiivka, nella regione ucraina di Donetsk occupata dai russi. Una strage che Kiev ha attribuito ai mercenari del gruppo Wagner. Lo ha detto Petro Andriushchenko, consigliere del sindaco di Mariupol, fuggito quando la città nella regione di Donestk è stata conquistata dai russi, come riporta Ukrainska Pravda. Secondo Andriushchenko, tutti i cadaveri avevano ferite da arma da fuoco alla testa a bruciapelo

  8. Kiev: la Russia parla di pace solo per guadagnare tempo

    Come ha affermato alla Cnn il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Alexander Rodnyansky, i commenti della Russia sui negoziati di pace sono solo modi per il governo di Mosca di guadagnare più tempo: “La Blitzkrieg è andata terribilmente storta per loro (i russi ndr) e lo sanno, quindi hanno bisogno di più tempo per riorganizzarsi e ricostruire le loro truppe”, ha detto Rodnyansky. “Non dobbiamo cadere in quella trappola”, ha detto.

  9. Ucraina, Putin: "Pronti a negoziare con tutte le parti coinvolte"

    Parlando in un’intervista alla televisione di stato Rossiya 1, il presidente russo ha dichiarato: “Non siamo noi a non essere disponibili, valutiamo soluzioni accettabili, ma dipende da tutti le parti”. Kiev replica: “Deve tornare alla realtà”.

  10. Morto deputato russo che aveva criticato Putin e poi aveva ritrattato

    L’ambasciata russa, come riferito da SkyNews e riportato dall’agenzia Adnkronos, ha accertato la morte del deputato russo Pavel Antov, cadutodal terzo piano dell’hotel in cui alloggiava in India.
    Antov in passato aveva criticato Vladimir Putin. Secondo la polizia indiana potrebbe trattarsi di suicidio.

  11. Ucraina: "La Russia venga espulsa dall'Onu"

    Il vicepresidente del parlamento ucraino, Oleksandr Korniyenko, ha fatto sapere via Twitter che “l’Ucraina chiede di espellere la federazione russa dall’Onu”. Nel tweet si può leggere che “la Russia occupa territori stranieri, occupa seggi nelle organizzazioni internazionali. L’adesione della Russia all’Onu è illegittima. L’Ucraina non resterà in silenzio”.
    Al tweet di Korniyenko si aggiunge una dichiarazione di ieri del ministero degli Esteri ucraino, secondo cui la Russia avrebbe occupato illegalmente il posto dell’Urss nel Consiglio di sicurezza dell’Onu dopo lo scioglimento dell’Unione Sovietica nel 1991: «Da un punto di vista giuridico e politico, la conclusione può essere una sola: la Russia è un usurpatore del seggio dell’Unione Sovietica nel Consiglio di sicurezza dell’Onu».

  12. "Miracolo" in Ucraina: missili contro chiesa gremita a Kherson, non esplodono

    Come riferito dal Sir, il 23 dicembre i russi hanno bombardato il centro di Kherson , e due razzi sono volati contro la chiesa cattolica che in quel momento era piena di persone e anche bambini, ma non sono esplosi. Uno è caduto e si è spezzato in due, l’altro è rimasto incastrato nel muro. Lo ha raccontato il vescovo cattolico latino di Odessa-Simferopol, mons. Stanislav Szyrokoradiuk, durante la messa della veglia di Natale. Lo riporta il sito delle informazioni della Chiesa cattolica latina in Ucraina.

  13. Lavrov
    La minaccia di Lavrov: "Kiev accetti le proposte o ci penserà l'esercito"

    Il ministro russo degli Esteri Sergey Lavrov, in un’intervista rilasciata per l’agenzia di stampa ‘Tass’, ha minacciato nuovamente Kiev. Le sue parole: “Il nemico è ben consapevole delle nostre proposte sulla smilitarizzazione e la denazificazione dei territori controllati dal regime di Kiev, l’eliminazione delle minacce alla sicurezza della Russia che include i nostri nuovi territori. Quindi: “Non resta molto da fare: accettare queste proposte in modo amichevole, o in caso contrario sarà l’esercito russo ad occuparsi della questione”.

  14. Il Parlamento lituano consegna il Premio della Libertà a Zelensky

    Il 13 gennaio il Parlamento lituano consegnerà il Premio della Libertà a Volodymyr Zelensky. L’onorificenza è destinata a personalità e organizzazioni centroeuropee che si sono distinte nella difesa della propria sovranità e del proprio diritto all’autodeterminazione. Il leader ucraino si è distinto, secondo il Parlamento lituano, per la sua “difesa dell’indipendenza ucraina”. Il Presidente del Parlamento lituano Viktorija Čmilytė-Nielsen ha dichiarato: “Da Presidente dell’Ucraina si è messo a capo di questa lotta, attraverso il suo ruolo di leader e il suo esempio ha ispirato milioni di persone  a opporsi e non arrendersi, ha unito il mondo contro le azioni criminali del regime di Putin”.

,,,,,,,,