,,

Chi è Jack Teixeira, accusato di essere la talpa che ha divulgato i documenti segreti del Pentagono in Usa

Jack Teixeira ha 21 anni ed è un aviatore della Massachussets Air National Guard. Scopriamo chi è la presunta "talpa" dei documenti del Pentagono

Pubblicato il:

L’Fbi ha arrestato Jack Teixeira, il 21enne accusato di essere la “talpa” responsabile di aver divulgato i documenti segreti del Pentagono. L’arresto è stato portato a termine giovedì 13 aprile dopo una lunga perquisizione nell’abitazione del sospettato. Ma chi è Jack Teixeira?

Chi è Jack Teixeira

Jack Teixeira ha 21 anni ed è un aviatore della Guardia Nazionale del Massachussets.

Jack vive con la sua famiglia a Nort Dighton, sempre nel Massachussets, e lavora nel Cyber Transport Systems come specialista, dove ricopre un ruolo gestionale in termini di comunicazioni.

Chi è Jack TeixeiraFonte foto: Getty
Jack Teixeira, il 21enne del Massachussets accusato di essere la talpa che ha divulgato i documenti segreti del Pentagono

Su Internet ha una costante attività di intrattenimento e discussione. Come ricordano anche alcuni amici interrogati, Jack è leader del gruppo di discussione Thug Shaker Central in cui si fa chiamare ‘OG’ e condivide con gli interlocutori la passione per le armi, per i giochi e – scrive il ‘New York Times’ – anche meme razzisti.

Per i suoi meriti sul campo, l’Air Force l’ha insignito della Air Force Achievement Medal, e proprio grazie a questa onorificenza e al suo ruolo all’interno dell’aviazione avrebbe ottenuto gli accessi ai documenti riservati che hanno portato al suo arresto.

La fuga di notizie: com’è stato possibile

Secondo il ‘Washington Post’, Jack Teixeira avrebbe scambiato quelle informazioni riservate con i suoi amici per semplice spocchia, dunque per dimostrare le sue abilità nel reperire materiale sensibile dalla rete.

L’accesso alla “vasta rete di informazioni globali” sarebbe stato reso possibile dal suo lavoro come specialista informatico dell’Air Force. Per la Difesa Usa si sarebbe trattato di un “atto criminale deliberato” che minerebbe la sicurezza nazionale.

Sempre il ‘Washington Post’ ha riportato che Jack sarebbe entrato in possesso di almeno 300 documenti mai resi pubblici dal governo statunitense. Per quanto riguarda l’identificazione resa possibile dal ‘New York Times’, è emerso che gli autori hanno potuto riconoscere l’abitazione nella quale Jack ha mostrato i documenti da un paragone con gli scatti presenti sui suoi profili social.

Va detto, tuttavia, che la fuga di notizie sarebbe stata resa possibile anche da una leggerezza del Pentagono, che concede l’accesso a materiali riservati a più funzionari, enti e appaltatori. Da ciò che emerge dalle chat intercettate tra Jack Teixeira e i suoi contatti, tuttavia, quello scambio di file top secret avrebbe tutta l’aria di essere stata una bravata anziché un’azione da cospiratori.

Cosa contengono quei documenti

Brevemente, tutti i documenti ottenuti e divulgati da Jack Teixeira riguardano la guerra in Ucraina. Al loro interno troviamo il piano di una controffensiva di Kiev nel periodo primaverile.

Tra i documenti più scottanti, infine, ci sarebbe una serie di azioni di spionaggio nei confronti degli alleati, comprese l’Ucraina e Israele. Tra i tanti file distribuiti, gli Stati Uniti dimostrerebbero scetticismo sulla fine della guerra e, soprattutto, sul suo esito.

TAG:

jack-teixeira Fonte foto: Getty
,,,,,,,,