,,

Covid, nuova idea per il vaccino: ipotesi richiamo con metà dose

Moderna sta studiando la possibilità di effettuare il richiamo con solo metà dose del vaccino

Cresce la pressione sulle case farmaceutiche produttrici dei vaccini contro il Covid-19. Da un lato il pressing dei Paesi europei, alle prese con i ritardi nella campagna vaccinale, che spingono per il rispetto degli impegni presi e un aumento della produzione anche attraverso accordi con altre aziende europee. Dall’altro il rischio rappresentato dalla diffusione delle varianti del virus e dall’eventualità che i vaccini abbiano contro di esse una efficacia minore.

Le aziende si stanno quindi muovendo e tra queste c’è Moderna, l’unica assieme a Pfizer ad aver sviluppato un vaccino a MrNA, che ha annunciato un nuovo prodotto in grado di coprire le varianti del virus.

“Ieri abbiamo spedito al team di Fauci negli Stati Uniti il primo lotto di vaccini per le varianti, che sarà testato sugli esseri umani”, ha spiegato Stéphane Bancel, amministratore delegato dell’azienda americana, in audizione al Parlamento europeo.

Bancel ha annunciato un aumento della capacità produttiva per il 2022. Ma soprattutto ha parlato di nuova possibilità che si sta studiando: quella di effettuare il richiamo con solo metà dose.

Si tratta ancora di una ipotesi, che dovrà essere confermata dai test e poi autorizzata dagli enti regolatori preposti. Ma che potrebbe aumentare di molto le dosi disponibili per le vaccinazioni.

VirgilioNotizie | 25-02-2021 22:21

Cosa si sa oggi sui vaccini Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Sputnik Fonte foto: ANSA
Cosa si sa oggi sui vaccini Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Sputnik
,,,,,,,