,,

Covid, cala la pressione su terapie intensive: il report Agenas

I dati dell'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali rivela che la pressione ospedaliera sta lentamente diminuendo

La pressione sulla sanità sta diminuendo, uscendo lentamente dalla zona di rischio. Come riportano i dati dell’Agenas, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, relativi a martedì 28 dicembre, diffusi da Ansa, i ricoverati in terapia intensiva per Covid-19 occupano il 30% dei posti letto disponibili negli ospedali italiani.

Covid, cala la pressione su terapie intensive: i dati di Agenas

Si tratta della soglia massima, indicata dal decreto del ministro della Salute del 30 aprile, sotto il quale mantenere i ricoveri in rianimazione per poter considerare la sanità fuori dall’emergenza. Gli ultimi numeri si attestano proprio sulla soglia definita di allerta, ma non la superano più come accaduto per molte settimane. Il 17 novembre a superarla erano state ben 17 regioni.

Diminuisce anche la percentuale di posti letto occupati da pazienti Covid negli altri reparti, arrivata al 37% dopo essere già scesa sotto la quota di allarme del 40%, già dalla scorsa settimana. I ricoveri in area “non critica”, ovvero nei reparti di medicina, pneumologia e malattie infettive, ha toccato picchi del 53% nei giorni intorno al 10 novembre, quando a superare la soglia d’allerta erano state 12 regioni.

Entrambi gli indici registrano un calo del -1% rispetto a martedì 14 dicembre, quando l’occupazione delle rianimazioni era al 31% e quella dei posti letto al 38%.

Rimangono però sei regioni oltre la soglia del 30% delle terapie intensive occupate da pazienti Covid, rispetto alle 9 di una settimana fa: sono Friuli Venezia Giulia (34%), Lazio (32%), Lombardia (40%), Provincia autonoma di Trento (51%), Piemonte (31%) e Veneto (37%).

Le regioni che superano il limite del 40% di pazienti Covid nei reparti ospedalieri sono invece 8: Emilia Romagna (44%), Friuli Venezia Giulia (51%), Lazio (44%), Provincia autonoma di Trento (63%), Piemonte (52%), Puglia (42%), Valle d’Aosta (41%) e Veneto (45%).

Covid, cala la pressione su terapie intensive: il bollettino

Il bollettino giornaliero del ministero della Salute ha registrato nelle ultime 24 ore, 2.528 persone ricoverate in terapia intensiva, 21 in meno da ieri. Sono 175 i nuovi ingressi, rispetto calati i nuovi ai 256 del giorno prima. Calano anche i ricoveri in aerea medica, con 23.566 letti occupati,  -96 rispetto ai 23.662 di ieri.

In generale l’ultimo bollettino ha registrato 16.202 i nuovi casi di coronavirus su 169.045 tamponi effettuati, per un tasso di positività del 9,6% e 575 decessi.

VirgilioNotizie | 30-12-2020 18:53

Covid-19, il bollettino di oggi 13 maggio 2021 Fonte foto: ANSA
Covid-19, il bollettino di oggi 13 maggio 2021
,,,,,,,