,,

Covid, matrimonio focolaio: un morto, la denuncia di Burioni

Un matrimonio ha contato 56 positivi su 65 invitati. Una donna, entrata in contatto con uno dei contagiati, è morta: il racconto di Burioni

Un matrimonio è costato la vita a una persona, scatenando 56 contagi su 65 invitati. È successo negli Stati Uniti e a denunciare l’episodio è stato il virologo Roberto Burioni sul suo sito, Medical Facts. La vittima sarebbe una donna che non avrebbe nemmeno partecipato al ricevimento: avrebbe invece contratto il virus da uno degli invitati positivi. È morta venerdì scorso, il matrimonio risale a inizio agosto.

Matrimonio focolaio, il racconto di Burioni

Il 7 agosto una coppia ha deciso di coronare il proprio sogno d’amore nonostante l’epidemia in corso sposandosi a Millinocket, nel Maine, nel Nord-Est degli Stati Uniti.

Il ricevimento si è tenuto in un locale, il Big Moose Inn, dove la capacità massima stabilita dalle regole varate nel Maine per i ricevimenti di questo tipo era ed è di 50 persone.

“Invece – ha raccontato Burioni – al ricevimento ne sono arrivate 65. Non si sa se le misure anticontagio siano state rispettate, ma la mia sensazione è che questo non sia successo”.

Il virologo ha spiegato che tra gli invitati c’era una persona ammalata e da quel ritrovo si sono generati, al momento, almeno 56 casi di Covid-19, con un’età che è andata dai 4 ai 91 anni.

“Purtroppo la storia non è finita bene – ha concluso Burioni -: una donna è morta venerdì scorso e al ricevimento non c’era neanche andata. L’ha infettata un partecipante che si è preso il virus al ricevimento e poi l’ha diffuso in giro“.

Matrimonio focolaio, l’appello di Burioni

“Questa è l’ennesima storia che ci insegna quanto sia importante stare attenti”, la morale ricavata da Roberto Burioni. “Molti sanno che il matrimonio comporta numerose incognite – ha aggiunto – ma in questo momento dobbiamo sottolinearne una supplementare: il contagio da Covid-19 se non si rispettano le regole“.

Questo perché “il coronavirus è molto contagioso, è molto pericoloso, e se ci si comporta in maniera poco responsabile ci può andare di mezzo anche chi non c’entra niente, come questa sfortunata signora”.

Il virus non si diffonde da solo – la conclusione -, si diffonde solo se non stiamo attenti. E questa è l’ennesima storia che ci insegna quanto sia importante stare attenti”.

VIRGILIO NOTIZIE | 25-08-2020 16:19

Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi
,,,,,,,