,,

Cos’è successo stanotte nella guerra tra Russia e Ucraina: l'allarme di Zelensky sulla prossima mossa di Putin

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si aspetta che la Russia di Putin intensifichi gli attacchi contro l'Ucraina questa settimana

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La guerra in Ucraina è arrivata al giorno 117. Nel suo consueto discorso video notturno, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato che si aspetta che la Russia intensifichi gli attacchi mentre l’Ucraina attende la decisione dell’Unione europea di concederle lo status di paese candidato. Intanto Kiev ha pubblicato un sito in cui denuncia i crimini di guerra russi.

Ucraina, l’allarme di Zelensky

In questa settimana, mentre l’Ucraina attende la decisione dell’Unione europea di concederle lo status di paese candidato, molto probabilmente la Russia intensificherà gli attacchi contro Kiev. Ne è convinto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

“Ovviamente, questa settimana dovremmo aspettarci dalla Russia un’intensificazione delle sue attività ostili, per dare un esempio. E non solo contro l’Ucraina, ma anche contro altri Paesi europei. Noi ci stiamo preparando. Siamo pronti”, ha detto Zelensky nel suo ormai consueto discorso notturno in video su Telegram.

Ucraina, un sito per denunciare i crimini di guerra russi

Si chiama il “Libro dei carnefici del popolo ucraino”: è un sito web creato e pubblicato dall’Ucraina per denunciare i crimini di guerra compiuti dalla Russia nell’invasione avviata lo scorso 24 febbraio.

Il sito, in lingua ucraina, russa e inglese, è un database che contiene i nomi e i volti dei militari russi accusati di crimini di guerra. Accanto alle foto ci sono una serie di informazioni, come i documenti di identità,  il livello di istruzione e i crimini commessi.

Nella piattaforma è presente anche una sezione che raccoglie le foto che raccontano i crimini di guerra e un’altra in cui è possibile denunciarne altri.

Cos’è successo stanotte nella guerra tra Russia e Ucraina: l'allarme di Zelensky sulla prossima mossa di Putin

La nascita del sito è stata annunciata dal capo dello staff del presidente Zelensky, Andriy Yermak: “Questo sito contiene informazioni dettagliate e verificate sui criminali di guerra russi. L’Ucraina farà di tutto per trovare e punire tutti”.

Guerra in Ucraina, Russia ha usato armi messe al bando

Secondo un’inchiesta del New York Times, nell’invasione dell’Ucraina le forze armate russe hanno usato diversi armamenti messi al bando dai trattati internazionali.

Dopo aver analizzato oltre un migliaio di foto di propri giornalisti e di altre fonti, il quotidiano americano sostiene che la Russia avrebbe utilizzato almeno 210 munizioni appartenenti a tipologie messe al bando in base a vari trattati internazionali.

Per la maggior parte si tratta di munizioni a grappolo, scrive il New York Times, “comprese le loro sub-munizioni, che pongono un grave rischio per i civili per decenni anche dopo la fine della guerra”.

Putin Fonte foto: ANSA
,,,,,,,