,,

Coronavirus video Cairo fa gridare a speculazione: lui si difende

Molte polemiche sull'imprenditore editore di La7, Correre della Sera e molto altro che si difende dalle accuse di speculazione

Tanti uomini della finanza in questi giorni di sofferenza per l’Italia e per il mondo in piena pandemia da coronavirus hanno dato il loro contributo, economico e morale. Messaggi di solidarietà e sostegno. Forse per questo motivo ha creato molto scalpore il video in cui Urbano Cairo ha fatto sfoggio dei dati positivi del suo comparto editoriale e di alcune attività economiche nel paese. In molti hanno gridato alla speculazione. Lui si è difeso dalle accuse.

Il video di Cairo. Con un intervento rivolto ai venditori del suo gruppo editoriale, il patron del Corriere della Sera, di RCS e di La7 ha provato a motivarli per cogliere le grandi opportunità pubblicitarie offerte dalla crisi epidemiologica. Cairo ha snocciolato l’elenco dei clienti che ha contattato lui stesso, da un fornitore di salumi, alle banche a un produttore di caffè raggiunto in Polinesia, sottolineando il milione di euro di qua e i due o trecentomila euro di là che ha raccolto lui stesso.

Le reazioni, bufera su Cairo. Tantissimi le proteste sui social da parte della gente che ha preso come un pugno nell’occhio le parole di Cairo, che come scrive qualcuno, “invita espressamente a fare soldi sui cadaveri insepolti. Spero che sia la fine imprenditoriale di Cairo. E che i suoi giornalisti prendano le distanze da quest’abominio”; “Ma di Urbano Cairo che gioisce come quegli imprenditori che ridevano del terremoto, ne vogliamo parlare?”; “Il video di Urbano Cairo che esorta a capitalizzare la tragedia, incurante dei lutti, della sofferenza, del dolore, della miseria che ne derivano mi è arrivato in faccia come un pugno. Una bestemmia”.

La risposta di Cairo. L’imprenditore, travolto dalle polemiche, si è visto costretto a fare un secondo video, pubblicato sui suoi social, in cui chiariva le parole del suo primo intervento, come dice lui stesso nell’introduzione “Questo video segue e spiega le finalità di un video realizzato ieri per i venditori pubblicitari di Cairo e Rcs”.

Urbano Cairo si difende così dalle accuse, come riportato anche dal sito dagospia.com: “Fui uno di quelli che chiese a gran voce di bloccare i movimenti quando molti volevano di tenere tutto aperto. Il momento è difficile ma dobbiamo restare positivi e pensare anche a ripartire. Dobbiamo sapere che il Gruppo Cairo, Rcs, La7, vive molto di pubblicità e ha 4500 dipendenti e 4500 persone nell’indotto. se ci fermassimo ora, quando l’emergenza sara’ finita la situazione sarebbe peggiore per tutti”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Questo video segue e spiega le finalità di un video realizzato ieri per i venditori pubblicitari di Cairo e Rcs

Un post condiviso da Urbano Cairo (@urbano.cairo) in data:

VIRGILIO NOTIZIE | 29-03-2020 10:59

Soccer: Serie A; Roma-Torino Fonte foto: Ansa
,,,,,,,