,,

Coronavirus, i controlli serrati a Malpensa. Le testimonianze

Atterrati a Malpensa gli ultimi voli dalla Cina prima della chiusura del traffico. Parlano madre e figlio

Tutti i voli previsti in arrivo dalla Cina sono atterrati all’aeroporto internazionale di Malpensa. I due voli di Air China in arrivo da Pechino e Shangai e quello della Cathay Pacific erano gli ultimi tre voli in programma autorizzati ad atterrare dopo la chiusura del traffico aereo da e per la Cina.

Ai passeggeri e al personale di tutti i voli sopracitati è stata misurata per tre volte la temperatura, da medici saliti con mascherine e tute a bordo dell’aereo prima dello sbarco, ed è stato consegnato un vademecum con le indicazioni dei presidi a cui rivolgersi in caso si avvertissero sintomi sospetti di coronavirus.

“Prima di scendere dall’aereo gli operatori sanitari, vestiti con le protezioni, mascherine e visiere, ci hanno misurato due volte la febbre con un termometro a infrarossi, ci hanno chiesto i contatti e gli spostamenti e consegnato un vademecum”, raccontano all’Ansa madre e figlio passeggeri del volo 0946 dell’Air China. “Mi sembra una misura normale – ha detto il giovane che, come la madre, indossa una mascherina scura -. I controlli sono durati una quarantina di minuti in tutto”.

“Noi arriviamo da Shenzen e lì eravamo controllati sempre: misuravano la febbre dalla metropolitana ai mezzi pubblici, quando si entrava nell’area di residenza negli ingressi dei condomini. Là c’era un controllo pazzesco”, ha spiegato ancora la madre, e “in alcune regioni della Cina sui mezzi pubblici è obbligatorio indossare le mascherine, altrimenti non fanno salire. Credo che in Cina tutte le misure preventive siano applicate in maniera efficiente”, ha aggiunto il figlio. L’escalation di controlli, racconta il ragazzo che studia lingue in Cina, “è aumentato nell’ultimo mese: si è passati da poche mascherine indossate per precauzione alle mascherine finite nelle farmacie negli ultimi giorni. Dalla vigilia del Capodanno i controlli della temperatura si sono intensificati ancora di più”. “Per come è ora la situazione, direi niente panico“, ha concluso il ragazzo.

VirgilioNotizie | 31-01-2020 10:18

Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente Fonte foto: Screenshot da video Ansa
Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente
,,,,,,,