,,

Alexei Navalny scomparso da una settimana in Russia: l'oppositore di Putin sparito dall'elenco dei detenuti

L'oppositore di Vladimir Putin, Alexei Navalny, sarebbe stato trasferito dal carcere in cui si trovava, ma non si sa dove

Pubblicato il:

È da sette giorni che non si hanno più notizie di Alexei Navalny, il più noto oppositore del presidente russo Vladimir Putin che sta scontando in carcere una condanna a 19 anni per “estremismo”. Il dissidente sarebbe stato trasferito dalla colonia penale dove si trovava fino a una settimana fa, ma non si sa dove sia ora.

Alexei Navalny scomparso da una settimana

A lanciare l’allarme è la portavoce di Navalny, Kira Yarmysh, che su X afferma di non avere più sue notizie da sette giorni. Il dissidente russo sarebbe dovuto comparire (in video) in tribunale nella giornata di lunedì 11 dicembre.

Nemmeno i suoi legali sanno cosa sia successo. La scorsa settimana hanno atteso invano per tre giorni che gli venisse concesso di fare visita al loro assistito nella colonia penale dove si trova, ma la richiesta è stata respinta all’ultimo minuto.

Alexei Navalny scomparso da una settimana in Russia: l'oppositore di Putin sparito dall'elenco dei detenutiFonte foto: ANSA

“Siamo preoccupati per la sua vita. Non sappiamo dove si trovi, cosa gli stia succedendo”, ha dichiarato Yarmysh al Corriere della Sera.

Il giallo del trasferimento dal carcere

È giallo sul presunto trasferimento di Alexei Navalny dal carcere. Secondo la sua portavoce l’oppositore russo sarebbe stato trasferito dalla colonia penale Ik-6 Melekhovo, dove stava scontando la sua pena a 19 anni di carcere.

Da quanto emerso, il 47enne non risulta più tra gli ‘ospiti’ della colonia penale dove si trovava fino a una settimana fa, le autorità carcerarie però non avrebbero fornito dettagli su dove sia stato trasferito.

“Crediamo che sia stato trasferito in un carcere di massima sicurezza“, ha detto Yarmysh, senza però escludere che possa essere stato ricoverato in ospedale.

Era stata la stessa portavoce venerdì scorso a lanciare l’allarme sulle sue condizioni di salute: “Il fatto che non riusciamo a trovare Alexei è particolarmente preoccupante perché la settimana scorsa si è ammalato: ha avuto le vertigini ed è svenuto a quanto pare per la fame”.

Le parole di Antonio Tajani

Intanto, il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, si è detto preoccupato per le notizie che arrivano su Navalny dalla Russia: “Ci siamo preoccupati tutti, speriamo che sia solo una assenza di informazioni, seguiamo tutti con attenzione”, ha dichiarato a margine dell’assemblea invernale di Confagricoltura, ripreso dall’Ansa.

La campagna elettorale in Russia

Secondo il braccio destro di Navalny, Leonid Volkov, non è una coincidenza che la sparizione di Navalny avvenga all’inizio della campagna elettorale per la rielezione alla presidenza russa di Vladimir Putin.

“Non è un segreto che Alexei sia il vero oppositore di Putin in queste ‘elezioni’. E il presidente vuole che la sua voce non venga ascoltata”, ha dichiarato.

Nonostante il duro regime carcerario a cui è sottoposto, Navalny infatti è spesso riuscito attraverso i suoi legali a far sentire la sua voce e diffondere contenuti critici del Cremlino. Nell’ottobre scorso tre dei suoi avvocati sono stati arrestati con l’accusa di “attività estremiste”.

navalny-scomparso-russia-putin Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,