,,

Vanessa Ballan aveva denunciato un altro stalker nel 2021: chi era il 49enne che la perseguitava e come andò

Due anni prima dell'omicidio, un altro stalker perseguitava Vanessa Ballan. La ragazza lo aveva denunciato, ecco come si concluse

Pubblicato il:

Prima di conoscere il suo presunto assassino, Vanessa Ballan era stata perseguitata da un altro stalker contro il quale aveva presentato un denuncia. Nessuna relazione clandestina né alcun tradimento, nemmeno un’amicizia: il persecutore era ossessionato da lei ed era riuscito a procurarsi il suo numero. La ragazza aveva poi ritirato la denuncia dopo i primi dibattimenti.

Il primo stalker

Alcuni mesi prima di conoscere Bujar Fandaj, Vanessa Ballan era stata oggetto di attenzioni da un altro stalker. L’uomo, di cui non viene rivelato il nome, sarebbe stato talmente ossessionato da lei al punto di commettere pedinamentiappostamenti. In un’occasione l’avrebbe anche minacciata fisicamente dopo averle messo le mani intorno al collo.

Tra i punti peggiori della vicenda, l’uomo avrebbe ottenuto il numero di cellulare della ragazza tramite un collega di lei, e per questo tentava di mettersi in contatto con Vanessa Ballan ogni giorno.

omicidio vanessa ballanFonte foto: ANSA
I carabinieri nei pressi della villetta del complesso a schiera dove viveva Vanessa Ballan, teatro dell’omicidio

Per questo la ragazza aveva deciso di denunciarlo.

La Procura della Repubblica aveva aperto un fascicolo. Tuttavia, nel corso delle indagini Vanessa Ballan avrebbe tentato di ritirare la querela, una scelta resa impossibile nei casi da “codice rosso“.

Per questo motivo la ragazza aveva ritirato la denuncia durante l’udienza preliminare, facendo decretare per il denunciato il non luogo a procedere.

Si trattava di un 49enne di origini marocchine. Lo riportano ‘Corriere della sera’ e ‘Il resto del Carlino’.

L’omicidio di Vanessa Ballan

Vanessa Ballan, 27 anni, è stata uccisa a coltellate all’interno della sua abitazione di Riese Pio X, in provincia di Treviso.

A rinvenire il corpo riverso in una pozza di sangue è stato il compagno, Nicola Scapinello, accorso in casa preoccupato per le mancate risposte al telefono della fidanzata.

Vanessa Ballan era incinta del terzo mese. Gli indizi rinvenuti sul luogo della tragedia e le immagini del sistema di sorveglianza di un’abitazione vicina hanno inchiodato Bujar Fandaj, cittadino 40enne di origini kosovare con il quale la ragazza aveva avuto una relazione extraconiugale.

Le minacce di Bujar Fandaj

Com’è noto, dopo la fine della relazione Fandaj minacciava Vanessa Ballan di inviare un video privato al compagno. Per questo motivo la donna aveva confessato tutto a Nicola Scapinello, e insieme avevano deciso di denunciare Fandaj.

Come riporta ‘Today’, il tenore dei messaggi inviati da Fandaj a Vanessa Ballan era altalenante. Da una parte le richieste sofferte: “Vanessa amore mio, ti voglio tanto bene, ti prego torniamo come prima. Sei la mia bellissima”; dall’altra le minacce: “Ti rovino la vita, mi dispiace per tuo figlio, vammi a fare denuncia”.

omicidio-vanessa-ballan-stalker-2 Fonte foto: Facebook / ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,