,,

Julen, i soccorritori a pochi metri dal piccolo

Continuano i tentativi di soccorso del piccolo Julen, caduto in un pozzo il 13 gennaio. La squadra di soccorso ha quasi raggiunto il piccolo

È in fase di completamento il tunnel parallelo scavato per raggiungere Julen, il bimbo di due anni caduto in un pozzo vicino Malaga, lo scorso 13 gennaio.

La verità sulle condizioni del bambino potrebbe emergere oggi. Sebbene i tentativi di salvataggio siano iniziati fin da subito, ci sono stati diversi ostacoli che hanno impedito alla squadra di soccorso di raggiungere il bambino caduto nel pozzo profondo 110 metri. La natura rocciosa del terreno, infatti, ha rallentato di molto il processo di trivellazione.

Tuttavia, il tunnel scavato parallelamente dai soccorritori, è giunto alla giusta profondità. In questo momento, la distanza che separa le squadre di soccorso dal bambino è in diminuzione. Nelle ultime 15 ore hanno completato quasi la metà del tratto di collegamento tra il pozzo e il tunnel: 1,5 metri dei 3,8 metri totali. Provvidenziale l’intervento della Guarda Civil, che ha fatto detonare due microcariche di dinamite per favorire l’avanzamento degli scavi.

C’è sempre la speranza che il bambino sia sopravvissuto, sebbene non si sia percepito finora alcun segno di vita da parte del piccolo. La sonda inviata fin dai primi momenti non è purtroppo riuscita a raggiungere il punto di impatto, rendendo impossibile una previsione sulle condizioni di Julen. Ma nelle prossime ore si scoprirà finalmente la verità.

VIRGILIO NOTIZIE | 25-01-2019 11:49

Julen pozzo
,,,,,,,