,,

Condannato Marino, ex tronista. Perseguitava nuotatore Di Giorgio

L'ex tronista di Uomini e Donne avrebbe perseguitato per mesi il nuotatore Alex Di Giorgio

Ivano Marino, ex tronista di Uomini e Donne e influencer seguitissimo su Instagram, è stato condannato a un anno e due mesi di carcere. Secondo quanto riporta il Messaggero, l’accusa è di stalkingsostituzione di persona e diffamazione ai danni del nuotatore olimpico Alex Di Giorgio.

La denuncia è scattata perché lo sportivo sarebbe stato perseguitato per mesi da Ivano Marino, che l’avrebbe minacciato di rivelare a tutti la sua omosessualità. Molestie che avrebbero preso forma attraverso messaggi, profili fake con le foto del nuotatore, telefonate e persino pedinamenti.

Secondo quanto riporta il Messaggero, il nuotatore avrebbe dichiarato: “Mi sono deciso a denunciare perché non ce la facevo più“. “Inviava messaggi a me – insiste Alex Di Giorgio – ma anche a conoscenti. Ha creato anche dei profili fake a mio nome e con mie foto”. In un’udienza blindata, per rafforzare la posizione dello sportivo è stato interpellato anche il cantante Marco Carta, suo amico, che ha confermato le persecuzioni.

Il sostituto procuratore Francesca Passaniti aveva incaricato gli esperti della Polizia Postale di verificare le molestie da parte di Ivano Marino. Sono emersi dunque i messaggi inviati su Whatsapp che hanno confermato la versione portata avanti dall’accusa.

Dal canto suo, Ivano Marino ha sempre respinto ogni accusa di stalking. In un comunicato rilasciato durante il processo, con l’intento di dichiararsi innocente, ha però perseverato nel rivelare i dettagli intimi di Alex Di Giorgio. “Mai usato atteggiamenti persecutori”, dichiara Marino, come riporta il Messaggero. “Posso confermare l’esistenza di una relazione sentimentale con Alex Di Giorgio della durata di un anno e mezzo. E successivamente, una relazione sfociata in una convivenza in Roma con Marco Carta nella sua abitazione, ma ribadisco con altrettanta fermezza di non aver mai messo in atto comportamenti assimilabili al reato di stalking, o qualsivoglia altro reato. Quanto mi si addebita non è nel mio stile, mi reputo una persona equilibrata e rispettosa degli altri in genere”.

Un’apologia che non ha sortito i risultati sperati, in quanto il pm Filomena Angiuni, ieri, ha chiesto al giudice Marisa Mosetti una condanna di due anni di reclusione per l’imputato, ridotta poi a un anno e due mesi.

VirgilioNotizie | 29-03-2019 11:28

ivano marino Fonte foto: Instagram
,,,,,,,