,,

Bimbo morto a Comiso, i punti oscuri della vicenda

Mistero sulla morte del bimbo di nove mesi avvenuta a Comiso, nel Ragusano

Mistero sulla morte del bimbo di nove mesi avvenuta a Comiso, nel Ragusano. Secondo quanto riferito da un servizio di Mattino 5, la madre del piccolo avrebbe chiamato il 118 alle 15 di martedì 19 febbraio, e avrebbe detto ai soccorsi che il piccolo stava male. Ma l’avrebbe trovato sofferente nella culla già alle 11 del mattino, motivo che ha sollevato dei sospetti sulle dinamiche della vicenda. Il piccolo era affetto da una malattia congenita.

Si indaga su quelle quattro ore di inspiegabile attesa fra il ritrovamento del bimbo  e la telefonata ai soccorsi. La madre, come riporta Sky Tg24, è stata iscritta nel registro degli indagati ed è poi stata a lungo interrogata alla questura di Ragusa. La polizia, sempre secondo Mattino 5, avrebbe sequestrato le telecamere di sicurezza per verificare gli spostamenti della donna e il compagno, che non è il padre del bambino. Pare infatti che, sempre alla polizia, abbia raccontato di essersi recata da un’amica chiedendole aiuto e poi abbia chiamato i soccorsi.

Gli esami effettuati sul corpo del bimbo confermano che aveva un braccio fratturato, e sembrerebbe che la frattura fosse antecedente alla morte. Il bimbo aveva anche un livido vistoso sul volto. Sempre secondo Mattino 5 pare anche che il bimbo avesse segni di malnutrizione e che il quadro clinico risultasse anomalo.

Assieme alla donna viveva anche il compagno tunisino, di cui non si hanno tracce al momento, e un’altra figlia che è stata allontanata in via precauzionale dal tribunale dei minori, come riporta Sky Tg24.

VIRGILIO NOTIZIE | 26-02-2019 12:24

bimbo-morto-a-comiso Fonte foto: Ansa
,,,,,,,