,,

Stoccata di Travaglio a Matteo Salvini dopo la mossa di Giorgia Meloni in Sardegna: "Ennesima botta in testa"

Marco Travaglio ha tirato una stoccata a Matteo Salvini dopo la mossa di Giorgia Meloni sulle elezioni in Sardegna: le parole del giornalista

Pubblicato il:

Marco Travaglio, direttore della versione cartacea de ‘Il Fatto Quotidiano’, ha sferrato un nuovo attacco a Matteo Salvini dopo la mossa di Giorgia Meloni in Sardegna relativa alla candidatura di Paolo Truzzu al posto di Christian Solinas voluto dalla Lega.

La stoccata di Marco Travaglio a Matteo Salvini

Interpellato dalla conduttrice di ‘Otto e mezzo’ Lilli Gruber sulla situazione in Sardegna, Marco Travaglio ha detto: “È l’ennesima botta in testa che Salvini prende dalla Meloni. È una storia che comincia da addirittura prima delle ultime elezioni, quando Salvini, che alle Europee del 2019 era arrivato al 34%, è sceso abbondantemente sotto il 10% e mi pare che da lì non riesca a muoversi”.

Il giornalista e saggista ha poi aggiunto: “La Meloni continua a vampirizzare i due partiti alleati: il bacino rimane uguale ma una delle ragioni per cui Fratelli d’Italia non perde voti è perché li perdono gli altri due partiti, uno perché ha perso il suo leader l’anno scorso e l’altro perché non riesce, pur agitandosi moltissimo, a recuperare terreno perché non ha più credibilità”.

Marco Travaglio

Il giornalista e saggista Marco Travaglio ha lanciato una stoccata a Matteo Salvini nel corso della trasmissione ‘Otto e mezzo’ condotta da Lilli Gruber.

La situazione in Sardegna secondo Matteo Salvini

Sulle elezioni in programma in Sardegna a febbraio, Matteo Salvini ha detto a ‘Otto e mezzo’: “Bisogna vedere se questo Truzzu riuscirà a vincere le elezioni in Sardegna, questo non lo possiamo sapere”.

Poi la stoccata al centrosinistra: “Devo dire che nel campo avversario ce la stanno mettendo tutta per fargliele vincere. Per una volta che si era trovata un’intesa tra PD e 5 Stelle è subito intervenuto Soru a fare da terzo incomodo”.

Ancora Travaglio: “Non conosco bene le cose attuali e quindi non so quanti voti Soru riuscirebbe a portare via al centrosinistra e quanto sia ancora forte il blocco di centrodestra perché Solinas è stato uno dei presidenti di regione più disastrosi nelle ultime gestioni”.

Quando si vota in Sardegna nel 2024

La Sardegna sarà la prima Regione italiana a votare nel corso del 2024: i seggi apriranno alle ore 7 di domenica 25 febbraio e chiuderanno alle ore 23 dello stesso giorno.

Salvini e Travaglio Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,