,,

Sanremo, profezia di Salvini sul vincitore: Diodato e la politica

Il leader della Lega prevedeva "un vincitore di sinistra" al Festival. Diodato è testimonial di una ong e ha partecipato a una campagna contro Salvini

Diodato ha vinto l’edizione del Festival di Sanremo 2020. Una vittoria in qualche modo prevista da Matteo Salvini, molto prima dello spoiler involontario di Sky Tg24. Il leader della Lega aveva annunciato che non avrebbe guardato la kermesse dell’Ariston quest’anno. Dunque aveva suggerito, prima dell’inizio della gara canora, in una diretta Facebook: “Il vincitore è già deciso. Sarà politicamente corretto e di sinistra“.

La ‘profezia‘ dell’ex vicepremier potrebbe effettivamente essersi avverata. Pur non essendosi mai esposto in favore di uno specifico partito, Diodato ha infatti partecipato a una campagna contro l’ex ministro dell’Interno ed è testimonial di una ong.

Diodato contro Matteo Salvini su Rolling Stone

Nel 2018 Diodato aveva aderito alla campagna lanciata dalla rivista Rolling Stone ‘Noi non stiamo con Salvini‘, insieme a tanti vip del mondo della musica e dello spettacolo che “condividono la necessità di lottare insieme perché l’Italia rimanga una società aperta, moderna, libera e solidale“, secondo quanto si leggeva nella presentazione dell’iniziativa del magazine musicale.

Riguardo Matteo Salvini, Diodato aveva dichiarato a Rolling Stone: “Dovremmo diffidare di chi dice di voler avvicinare la politica al popolo e lo fa passando per la strada più breve, la più facile, quella tracciata dall’odio, abbassandola al livello degli istinti, rendendola spesso cabaret, numero di magia da quattro soldi, di quella che ormai non si preoccupa neanche di nascondere il trucco”.

Diodato è testimonial della ong Mediterranea Saving Humans

“Anche stasera tifiamo chi sta dalla parte giusta, forza Diodato”. Questo l’endorsement di Mediterranea Saving Humans prima della final del Festival di Sanremo 2020. Il cantautore vincitore della gara canora, grazie alla canzone ‘Fai rumore’, è infatti testimonial della campgna Twins/Saving Humans, linea di abbigliamento della ong.

Si tratta di “magliette solidali e sostenibili realizzate da un collettivo di artisti in supporto di Mediterranea Saving Humans, la piattaforma della società civile italiana impegnata nel Mediterraneo Centrale per denunciare le violazioni dei diritti umani senza mai sottrarsi all’obbligo di salvare vite“, si legge sul sito dell’organizzazione non governativa.

Insieme a Diodato aderiscono alla campagna della ong anche altri vip e artisti, come il trombettista Roy Paci, sul palco dell’Ariston con il cantautore due anni fa, quando si classificarono all’ottavo posto con “Adesso”. Posizione ben lontana dal primo posto guadagnato quest’anno.

E poi gli attori, Kasia Smutniak, Lino Guanciale, Gianmarco SaurinoValeria Solarino, i vignettisti Vauro Senesi e Sio, il giornalista Sandro Ruotolo e lo speaker radiofonico Diego Passoni.

Diodato: “La politica fa parte della vita di tutti i giorni”

“La politica fa parte della vita di tutti i giorni. Anche quando scrivi delle canzoni d’amore. E forse è anche il compito del cantautore raccontare le sensazioni che magari prova una coppia in un determinato periodo storico. Quando ascolto Lucio Dalla, per esempio, immagino un’altra Italia, sento quell’odore, anche politico”, aveva dichiarato a Il Manifesto il cantautore pugliese.

“Non per forza devi fare una canzone su un partito, ma la politica fa parte della nostra scelta di vivere in società quindi rientrerà sempre nella musica, anche nella mia. La cosa non mi spaventa e non mi obbliga a concepire per forza una canzone impegnata”, aveva specificato.

Il cantautore vincitore della 70esima edizione del Festival di Sanremo condotta da Amadeus non è quindi nuovo all’impegno politico, e non sembra avere timore di schierarsi per le cause in cui crede. Tra queste, come ha dichiarato dal palco dell’Ariston e in conferenza stampa, la “situazione insostenibile” della sua città natale, Taranto.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 09-02-2020 17:59

diodato-salvini-sanremo-profezia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,