,,

San Donà di Piave, esplode palazzina: un ferito grave. La situazione

Una violenta esplosione si è verificata nel pomeriggio di domenica 15 maggio in una palazzina di San Donà di Piave: il bilancio dei feriti

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Nel pomeriggio di domenica 15 maggio 2022 si è verificata un’esplosione in una palazzina di San Donà di Piave, in via Venerino Zanutto. Venticinque i Vigili del Fuoco al lavoro, sopraggiunti dalle caserme di San Donà e Mestre, che hanno messo in sicurezza l’aerea.

La causa dell’esplosione

Stando a quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’, la causa sarebbe l’esplosione di una bombola di gas, che ha provocato il crollo parziale della palazzina a San Donà di Piave, in provincia di Venezia.

Poco dopo le ore 15 di domenica, i residenti hanno avvertito un forte boato e il rumore del crollo parziale della palazzina.

Secondo, invece, la ricostruzione fatta dai Vigili del Fuoco e riportata da ‘La Nuova di Venezia e Mestre’, contrariamente a quanto appreso in un primo momento, sembra che l’esplosione nella palazzina a San Donà di Piave sia stata provocata da una fuga di gas e non dall’esplosione di una bombola.

Il bilancio dopo l’esplosione

Una persona, stando a quanto riferito dal ‘Corriere della Sera’, è rimasta ustionata e ferita in modo grave. La persona ferita è stata intubata sul posto dal personale sanitario del Suem 118 e trasportata in ospedale.

I Vigili del Fuoco hanno cercato per quasi 3 ore eventuali altre persone rimaste sotto le macerie in seguito all’esplosione.

San Donà di Piave, esplode palazzina: un ferito grave. La situazioneFonte foto: Twitter Vigili del Fuoco

Il messaggio dei Vigili del Fuoco sull’esplosione a San Donà di Piave pubblicato su ‘Twitter’.

Alle ricerche di eventuali altre persone rimaste sotto le macerie hanno partecipato anche gli specialisti del nucleo Usar (urban search and rescue), aiutati anche dal fiuto delle unità cinofile.

Alle ore 18,50, i Vigili del Fuoco hanno fatto sapere che “è stata esclusa la presenza di altre persone sotto le macerie” e che il loro intervento era ormai “in fase conclusiva”.

Chi è la persona rimasta ferita in modo grave

Secondo quanto ha reso noto il ‘Gazzettino’, la persona rimasta ferita in modo grave in seguito all’esplosione avvenuta nella palazzina a San Donà di Piave è un quarantenne, che è stato intubato e trasportato in ospedale con l’elicottero del personale del 118 in codice rosso. Il quarantenne è ricoverato nel reparto Grandi ustionati dell’ospedale di Padova.

L’uomo sarebbe stato solo in casa, che è stata posta sotto sequestro. A crollare sarebbe stato il tetto dell’abitazione.

San Donà di Piave Fonte foto: Twitter Vigili del Fuoco

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,