,,

Roma, 80enne muore d'infarto con oltre 300mila euro in tasca e le chiavi di auto di lusso: il giallo

Il pensionato è deceduto al pronto soccorso del Policlinico Gemelli, con sé le chiavi di una Ferrari e di una Cadillac

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Nelle sue tasche i medici hanno trovato assegni da 300mila euro, 12mila euro in contanti, oltre alle chiavi di una Ferrari e una Cadillac. È diventato un mistero il ritrovamento di un vera e propria fortuna addosso a un’ottantenne stroncato da un infarto a Roma. Come riporta il Corriere della Sera, il pensionato è stato soccorso nel suo appartamento nel comprensorio dell’Olgiata, a nord di Roma. Trasportato in ambulanza al policlinico Gemelli, l’uomo è deceduto subito dopo il suo arrivo al pronto soccorso probabilmente a causa di un infarto, ma a stabilire con certezza le cause della morte dovrà essere l’autopsia.

Pensionato muore con oltre 300mila euro in tasca e le chiavi di auto di lusso: il mistero del ritrovamento

Gli agenti del commissariato di Monte Mario indagano sul caso da quattro giorni per accertare le cause della morte e chiarire per quale motivo il pensionato tenesse in tasca una somma di denaro così rilevante.

Si tratterebbero di assegni circolari riconducibili all’ottantenne che sembrerebbe essere stato anche proprietario di alcuni immobili.

Roma, 80enne muore d'infarto con oltre 300mila euro in tasca e le chiavi di auto di lusso: il giallo
Il Policlinico Gemelli di Roma

Pensionato muore con oltre 300mila euro in tasca e le chiavi di auto di lusso: le indagini

Gli investigatori escludono al momento risvolti violenti della vicenda e si stanno muovendo per risalire all’identità di eventuali parenti, dato che pare che l’uomo non avesse figli. I familiari potrebbero spiegare la provenienza dei beni dell’anziano ed eventualmente rivendicarne l’eredità. Dalle prime ricostruzioni è emerso che l’anziano vivesse con la moglie, che dovrebbe essere sentita dagli inquirenti nei prossimi giorni.

Dalle indagini sarà possibile ricostruire gli ultimi spostamenti del pensionato ed ipotetici appuntamenti, per capire se quei soldi fossero destinati a qualcuno o se l’ottantenne fosse abituato a girare con tutto quel denaro in tasca.

Oltre alla Ferrari e alla Cadillac, nel garage dell’uomo sono state ritrovate una Mercedes e una Suzuki, anche queste intestate al pensionato. Gli accertamenti in corso serviranno anche a verificare la provenienza delle vetture e da quanto tempo fossero di proprietà dell’anziano.

TAG:

pronto-soccorso-gemelli Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,