,,

Roberto Burioni nella bufera, chiesta la radiazione del virologo accusato di bodyshaming

Il Codacons chiede la radiazione dall'albo per il virologo Roberto Burioni, accusato di bodyshaming ai danni di una ragazza

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Non si placa la polemica nei confronti di Roberto Burioni, il virologo diventato celebre non solo per la sua attività professionale ma anche per l’uso diretto dei social media. Proprio un suo commento contro una ragazza è stato tacciato di bodyshaming ed ha scatenato il putiferio politico: Lega e Fratelli d’Italia si sono scagliati contro Burioni e ora il Codacons ne chiede la radiazione.

Il Codacons vuole la radiazione di Burioni: “Va silenziato”

Il coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori è sceso in campo nella querelle contro Roberto Burioni. Non sono bastate le scuse del virologo alla ragazza che avrebbe sbeffeggiato tramite un tweet, il Codacons chiede provvedimenti immediati contro il medico.

Con un comunicato sul proprio sito, è stato annunciato “un nuovo esposto contro Roberto Burioni chiedendo all’Ordine dei Medici di Pesaro-Urbino la radiazione dall’albo per il virologo“. Il Codacons ritiene quanto successo “un grave episodio di bodyshaming ai danni di una ragazza”.

roberto burioniFonte foto: ANSA
Il virologo Roberto Burioni

Non solo, perché il Codacons chiede anche che Burioni venga silenziato “vietandogli l’utilizzo dei social”. Questo perché “non perde occasione per tacere e fare un uso sconsiderato e violento dei social network. Un atteggiamento che non può più essere tollerato e che va contro qualsiasi principio etico e morale alla base dell’attività di un medico”. Il Codacons è convinto “che al medico vada vietato l’uso di tutti i social network, in considerazione dell’utilizzo violento, diseducativo ed errato che lo stesso fa di tali mezzi di comunicazione, e che il virologo debba essere radiato dall’albo con effetto immediato anche per il danno di immagine prodotto alla categoria”.

Il virologo accusato di bodyshaming: cosa ha detto

Tutto è iniziato dopo un botta e risposta tra Roberto Burioni e il deputato leghista Alex Bazzarro sul tema della quarta dose di vaccino anti-Covid. Tra i numerosi commentatori della discussione, il virologo ha replicato ad una ragazza di nome Alessia che si è detta “orgogliosa che nella Lega ci siano persone come Alex Bazzarro”.

A questo punto, Burioni ha risposto all’utente condividendo la sua foto profilo e commentando con un laconico “Capisco”. Espresso in questo modo, il commento è stato letto come un insulto all’aspetto fisico della giovane. Il post è diventato un caso politico: Burioni è stato accusato di bodyshaming e nonostante abbia provato a scusarsi – “Non ho il fisico per fare bodyshaming e non era mia intenzione farlo nei confronti di nessuno […] Se Alessia si è sentita offesa le chiedo scusa” ha scritto su Twitter – il web si è rivoltato contro il virologo.

Da Salvini alla Meloni: dure reazioni contro Burioni

I più critici contro Burioni e il suo tweet sono stati esponenti di Lega e Fratelli d’Italia: Matteo Salvini ha condiviso lo screen dello scambio di commenti scrivendo “Capisci cosa? Capisci che sei un uomo piccolo piccolo?”, mentre Giorgia Meloni ha preteso la rimozione del post e le scuse del virologo.

I parlamentari della Lega in Commissione Vigilanza Rai hanno annunciato un quesito contro il medico, spesso ospite dei programmi della televisione pubblica. Sui social, intanto, Burioni è uno dei trend più discussi: quasi 40.000 menzioni per il virologo, tra chi rincara le accuse di bodyshaming e chi si schiera in sua difesa.

roberto-burioni-codacons Fonte foto: ANSA
,,,,,,,