,,

Rigattiere trova una tela in discarica, potrebbe essere Picasso

Luigi Lo Rosso aveva 24 anni quando trovò in una discarica un foglio arrotolato, con un disegno che soprannominò "lo sgorbio"

Una storia che ha dell’incredibile, ma che non è certo unica nel suo genere: un rigattiere di Pompei, Luigi Lo Rosso , oggi 81enne, potrebbe aver conservato per decenni un Picasso originale sulle pareti di casa sua, con una cornice da poche lire, prima di rendersi conto che forse si tratta di un’opera originale.

Pensare che in famiglia quell’opera era stata soprannominata “lo sgorbio”: si tratta di una testa di donna, nel tipico stile dell’artista spagnolo, che Luigi ha trovato arrotolato in una discarica, a Capri, quando aveva 24 anni. Qualcosa di quello “sgorbio” doveva averlo colpito, perchè lo portò a casa e lo fece incorniciare.

Sono i figli di Luigi, quando iniziano ad andare a scuola, a far notare al papà che quel quadro assomiglia troppo a quelli che vedevano sui libri di storia dell’arte: da lì è iniziato un susseguirsi di perizie, che fin dall’inizio sono state positive. Già solo l’analisi dei pigmenti riconduce a Picasso, ma manca ancora la conferma definitiva: ogni perizia è estremamente costosa e ad un tratto è la Polizia a sequestrare per qualche tempo l’opera, ipotizzando un reato di ricettazione.

Oggi “lo sgorbio” è tornato alla famiglia Lo Rosso, viene conservato in una cassetta di sicurezza nell’attesa di sapere, una volta per tutte, se è opera del Maestro: l’ultima parola è della Fondazione Picasso di Parigi, la cui perizia costerà però 300mila euro.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-09-2019 15:31

picasso Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,