,,

Polemica primo maggio: Venditti vuole silenzio, Papaleo "è tardi"

Polemica a distanza tra l'attore e il cantante romano sull'importanza della musica il 1° maggio

Corre sul web e non solo la polemica anche per il Primo Maggio. Da sempre una data che unisce lo spettacolo e la musica alle lotte per i lavoro e i diritti dei lavoratori. Ma quest’anno sarà diverso in tempi di coronavirus anche se il “concertone” romano si terrà lo stesso pur se non nella formula consueta. Ma non tutti la pensano allo stesso modo. E nelle ultime ore Antonello Venditti ha fatto una proposta provocatoria a cui ha risposto Rocco Papaleo che sarà tra gli artisti coinvolti domani.

Il Concerto del 1° Maggio ai tempi del coronavirus. Niente Concertone in piazza San Giovanni come nella tradizione ma comunque uno spettacolo musicale di grande qualità con grandi ospiti in diretta su Raitre e in contemporanea su Rai Radio2 dal Teatro delle Vittorie di Roma. Le esibizioni saranno anche virtuali e itineranti. Ogni artista parteciperà collegato dal suo angolo di mondo.

La sparata di Venditti. Saranno tantissimi i nomi, anche internazionali, che si esibiranno. Ma c’è una voce fuori dal coro, è proprio il caso di dirlo, trattandosi di musica. Antonello Venditti va controcorrente e sui suoi social si fa promotore di un appello: “Chiedo a tutti i miei colleghi una giornata lontana dai social e dalla televisione per far capire che la musica tutta è cultura e fa parte essenziale della nostra vita!”

Un po’ come fece ai tempi, all’inizio della quarantena, Beppe Fiorello, all’epoca, invitando a usare con parsimonia le dirette social per rispetto delle vittime. Ma stavolta il silenzio chiesto da Venditti riguarda il rispetto del mondo della musica che, come tanti altri comparti dell’economia, rischia il collasso. “una giornata del silenzio della musica a favore di tutti quelli che ci lavorano senza essere minimamente calcolati né sentiti!” ha detto Venditti.

Non è il primo artista a chiedere aiuti per tutte le maestranze che lavorano dietro una casa discografica o dietro le quinte di un concerto. Prima di lui, tra gli altri, Tiziano Ferro, Fiorella Mannoia e tanti altri.

Papaleo risponde per le rime. Sarà tra i protagonisti del Concerto del 1° Maggio con la sua poliedricità, come attore e come cantante, Rocco Papaleo, all’Adnkronos ha risposto all’appello di Venditti ma non essendo d’accordo: “Mi pare un po’ tardi. Lo vedo più come un grido di dolore che come una possibilità reale di fare una cosa del genere 24 ore prima. Una giornata di silenzio della musica potrebbe essere utile ma andrebbe organizzata e discussa con un po’ di anticipo”.

Papaleo anzi vede nella musica la forza di farsi sentire: “Questo Primo Maggio possa diventare anche l’occasione per mostrare, tornando sul palco, tutto quello che c’è anche dietro ad un palco e che permetta a tutti di usufruire di arte e cultura. Una risposta a chi non ci ha degnato di un’attenzione. Ci siamo sentiti mortificati dalla totale assenza di un cenno ai lavoratori dello spettacolo nell’ultima conferenza stampa del premier”.

VirgilioNotizie | 30-04-2020 16:37

venditti-papaleo Fonte foto: Ansa
,,,,,,,