,,

Pfizer ritira dal mercato un farmaco per la pressione: “Rischio cancro”. La spiegazione dell'azienda

Pfizer toglie dal commercio cinque lotti del farmaco Accupril, noto per la pressione alta: sarebbe cancerogeno. Cosa sappiamo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Pfizer ha ritirato dal mercato la pillola della pressione Accupril per possibili rischi cancerogeni. A renderlo noto attraverso un comunicato ufficiale è stata la stessa azienda conosciuta soprattutto per la produzione del vaccino anti Covid. Il problema è emerso in cinque lotti di compresse a causa di un’elevata presenza di nitrosammina.

Pfizer, ritirato il farmaco per la pressione Accupril: cosa è la nitrosammina

La nitrosammina rilevata nel farmaco per la pressione alta è un composto organico già comune sia nell’acqua che negli alimenti, “compresi salumi, grigliate, latticini e verdure”.

In caso di esposizione a lungo termine al di sopra dei livelli accettabili, i pazienti consumatori potrebbero però aumentare il rischio di sviluppare forme cancerogene. La sostanza può dunque divenire nociva per l’uomo.

Pfizer ritira le compresse Accupril: i Paesi interessati

Il ritiro dei lotti interessati non riguarda né l’Italia né l’Europa. Pfizer ha reso noto che i prodotti tolti dal commercio sono stati distribuiti negli Stati Uniti e a Porto Rico tra dicembre 2019 e aprile 2022.

Pfizer ha notificato per lettera ai destinatari diretti di organizzare la restituzione di qualsiasi prodotto richiamato.

Pfizer ritira le compresse Accupril: “Decisione volontaria”

Come ricordato da Pfizer, da oltre 30 anni il farmaco Accupril viene utilizzato nei casi di ipertensione per abbassare il livello della pressione sanguigna, ma viene somministrato anche per scompensi cardiaci come terapia aggiuntiva a supporto di quella convenzionale.

Il ritiro dal commercio dei cinque lotti in discussione sarebbe esclusivamente di natura preventiva. Si parla infatti di una “decisione volontaria” e non di un’imposizione delle autorità sanitarie competenti.

Secondo quanto si legge nel comunicato, l’azienda farmaceutica – conosciuta soprattutto per la produzione del vaccino anti Covid – non è a conoscenza di eventi avversi correlati e il fattore rischio/beneficio rimane positivo sulla base dei dati ad oggi disponibili.

Nella nota ufficiale Pfizer ha ribadito che se non preso in quantità massicce Accupril non può avere alcun effetto nocivo, tuttavia il suggerimento resta quello di consultare sempre il proprio medico per capire se la pillola col tempo possa diventare deleteria per la propria salute.

TAG:

pfizer Fonte foto: 123RF

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,