,,

Quarta dose vaccino necessaria? Bassetti attacca Ceo di Pfizer: "Gravissimo parlarne da esperti"

L'infettivologo Matteo Bassetti punta il dito contro Pfizer per le ultime parole sulla nuova dose di vaccino necessaria contro il Covid-19

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Sarà necessario ricorrere alla quarta dose di vaccino anti-Covid? È questo quello che si chiedono in tanti da diverse settimane e le parole delle ultime ore del Ceo di Pfizer Albert Boourla sembrano non lasciare spazio ad equivoci. Per Bourla infatti “in questo momento, per quello che abbiamo visto, una quarta dose è necessaria“.

Bassetti attacca il Ceo Pfizer sulla quarta dose

Ma non tutti la pensano come l’amministratore della Pfizer, azienda farmaceutica che vanta il primato tra i farmaci anti-Covid. Infatti l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ha commentato stizzito le parole di Bourla.

Intervenuto ai microfoni di Adnkronos, Bassetti ha sottolineato che è “gravissimo che i Ceo di grandi aziende farmaceutiche parlino, come esperti, della necessità di una quarta dose di vaccino anti-Covid”.

Quarta dose vaccino necessaria? Bassetti attacca Ceo di Pfizer: "Gravissimo parlarne da esperti"Fonte foto: ANSA
Matteo Bassetti

Per Bassetti infatti Bourla non dovrebbe avere voce sulla questione in quanto “è fuori luogo che l’amministratore delegato di un’azienda dica quello che si deve fare”.

Cosa ha detto il Ceo di Pfizer?

Ma cosa avrà detto di tanto grave il Ceo di Pfizer, tanto da far infuriare Bassetti? Oltre ad aver consigliato la quarta dose, come detto, Bourla ha aggiunto: “La protezione che si sta ricevendo dalla terza dose, è abbastanza buona, per prevenire ricoveri e decessi”.

L’amministratore delegato di Pfizer, nel corso di un’intervista a CBS News, ha però sottolineato un dato sul vaccino: “Non è così buona contro le infezioni, e non dura molto a lungo“. Per questo motivo avrebbe indicato il bisogno di una nuova dose entro la fine dell’anno.

Bassetti e l’emergenza in Ucraina

L’infettivologo, sempre ai microfoni di Adnkronos, ha poi parlato della crisi umanitaria in Ucraina. L’arrivo di migliaia di profughi in Italia potrebbe essere, secondo il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, causa di una nuova ondata di Covid.

“Arrivano notizie di tanti profughi ucraini arrivati in Italia e positivi, molti sono nei Covid hotel. Dobbiamo fare attenzione” ha spiegato Bassetti. L’esperto ha poi dato una soluzione al problema: “Queste persone vanno vaccinate, tamponate con controlli costanti, ma soprattutto è necessario il sequenziamento dei tamponi per verificare la presenza di nuove varianti”.

pfizer Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,