,,

Pacifisti lanciano sassi contro una nave della Marina a Taranto: la condanna unanime da Di Maio a Meloni

La fregata 'Carabiniere' è stata colpita da alcuni sassi mentre transitava sul canale della città pugliese

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Hanno lanciato dei sassi contro la nave della Marina militare ‘Carabiniere’ che transitava a Taranto al grido di “assassini”. La posizione di circa venti persone che hanno manifestato nella zona portuale della città pugliese è in fase di accertamento da parte della Digos. Sull’episodio avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 16 marzo è arrivata la condanna unanime delle forze politiche. Lo riporta Agi.

Pacifisti lanciano sassi contro una nave della Marina a Taranto, indagati: l’episodio

La fregata della Marina militare, di ritorno da una missione per effettuare lavori nei bacini dell’Arsenale militare, è stata oggetto di una sassaiola mentre navigava attraverso il canale che collega il Mar Grande al Mar Piccolo.

La Digos ha aperto un’indagine sull’episodio e starebbe valutando la posizione di una ventina di persone collegate ai centri sociali, per le ipotesi di reato che vanno dalla manifestazione non autorizzata al vilipendio di corpo armato dello Stato.

“A valle dell’identificazione dei singoli, sarà però possibile individuare meglio le responsabilità di ciascuno” hanno spiegato le fonti della polizia giudiziaria interpellate dall’Agi.

Il lancio di pietre è partito all’improvviso dal lato della città vecchia del canale navigabile. Per consentire il passaggio della fregata è stato aperto il ponte girevole, dove stazionavano pattuglie dei Carabinieri e della Polizia locale per il blocco temporaneo del traffico.

Le forze dell’ordine non sarebbero riuscite ad intervenire immediatamente anche perché lontane dal punto in cui è avvenuta la contestazione.

Pacifisti lanciano sassi contro una nave della Marina a Taranto, indagati: l’episodio

Immediate le reazioni del mondo politico, arrivate da destra a sinistra dell’arco parlamentare, a partire dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio che si è unito alla “vicinanza” manifestata all’equipaggio dal responsabile della Difesa, Lorenzo Guerini.

“Quanto accaduto a Taranto è da condannare fermamente”, ha dichiarato il titolare della Farnesina “la violenza stessa è sempre da condannare, le donne e gli uomini della Difesa, cosi’ come gli agenti delle Forze dell’ordine, lavorano ogni giorno per tutelare il Paese e tutti i cittadini”.

Mentre il senatore Dem, Andrea Marcucci ha definito l’episodio “un atto di teppismo”, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha parlato di “offesa a chi ogni giorno, con indosso una divisa, difende l’Italia con coraggio e sacrificio. Questo non è pacifismo, è idiozia“.

Anche Forza Italia, attraverso Maria Tripodi, capogruppo in commissione Difesa a Montecitorio, e il senatore pugliese Luigi Vitali, ha definito l’episodio “di gravità inaudita”, “inaccettabile” secondo la ministra per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini.

Pacifisti lanciano sassi contro una nave della Marina a Taranto, indagati: la fregata

Varata nel 2014, la fregata ‘Carabiniere’ fa parte del programma Fremm della Marina Militare ed è utilizzata per il contrasto al naviglio ostile e la lotta antisommergibile. La nave è lunga 145 metri ed ha uno dislocamento a pieno carico di 6.700 tonnellate, con un equipaggio di 168 militari tra uomini e donne.

nave-marina-militare Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,