,,

Morta la 16enne precipitata dal quinto piano a Roma. Forse i brutti voti a scuola alla base del gesto

A Roma una studentessa di 16 anni si sarebbe gettata dal balcone di casa al quinto piano. È morta in ospedale per le gravi ferite riportate

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

È morta la studentessa di 16 anni precipitata lunedì mattina nel cortile della sua abitazione a Roma, nella zona di Boccea. Troppo gravi le ferite riportate nella caduta: la giovane, ricoverata in prognosi riservata al Policlinico Gemelli, è deceduta alle prime ore dell’alba di oggi, martedì 3 maggio. I carabinieri non escludono il gesto volontario.

Morta la 16enne precipitata dal quinto piano a Roma

La studentessa 16enne è volata giù dal balcone di casa sua in via Mattia Battistini, al quinto piano, nella mattinata di lunedì 2 maggio. La ragazza sarebbe dovuta andare a scuola ma non si è presentata.

A lanciare l’allarme, riporta Repubblica, è stato un condomino che ha prima sentito un rumore e ha poi visto la giovane ferita a terra nel cortile. Soccorsa immediatamente dai vicini di casa e dal personale del 118, la 16enne è stata trasportata in gravissime condizioni al  policlinico Gemelli.

Ricoverata nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata, la ragazza è spirata all’alba di oggi, martedì 3 aprile, a causa delle gravi ferite riportate nella caduta.

Morta la 16enne precipitata dal quinto piano a Roma: la ricostruzione

Sul caso indagano i carabinieri. Secondo quanto ricostruito finora, il fatto è avvenuto lunedì mattina attorno alle 10, mentre i genitori della ragazza erano fuori al lavoro e il fratello maggiore di 19 anni dormiva ancora.

L’ipotesi privilegiata al momento dagli investigatori è quella del gesto volontario: la 16enne si sarebbe buttata dal balcone di casa.

Morta la 16enne precipitata dal quinto piano a Roma: ipotesi suicidio

Si segue la pista del suicidio ma non sono ancora chiari i motivi del gesto. Nell’abitazione non sono stati trovati biglietti d’addio lasciati dalla giovane, e non risultano atti di bullismo nei suoi confronti.

Gli inquirenti stanno passando al setaccio il telefonino e il computer della giovane per analizzare le chat e capire se ci siano elementi che possano far pensare ad un malessere che possa aver portato al tragico gesto.

I militari hanno sentito i familiari e gli insegnanti della studentessa. I genitori, riporta Repubblica, hanno raccontato che la ragazza aveva recentemente preso una serie di brutti voti a scuola, e che questo fatto la preoccupava.

TAG:

Ambulanza Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,