,,

Medico negazionista: "Vaccino antinfluenzale favorisce il Covid"

A Borgataro Torinese, un medico di famiglia è convinto che i vaccini antiinfluenzali spalanchino le porte al coronavirus

Mentre tutte le istituzioni sanitarie consigliano fortemente di procedere con il vaccino antinfluenzale per evitare ulteriori problemi al tempo del coronavirus, c’è chi va controcorrente, sostenendo che i vaccini antiinfluenzali spalanchino le porte al Covid-19. Trattasi di Giuseppe Delicati, medico di famiglia 60enne che ha lo studio a Borgaro Torinese e che è convinto che i vaccini incrementerebbero la diffusione del virus. A raccontare la vicenda e le prese di posizione del dottore è il quotidiano La Stampa.

Delicati quando incontra i suoi pazienti li mette in guardia e gli fa siglare liberatorie in cui li informa dei presunti rischi relativi agli altrettanto presunti effetti collaterali dei suddetti vaccini.

Il medico, a supporto delle sue teorie, cita anche il Pentagono e l’Università di Cambridge: “Secondo gli americani ci sarebbe una stretta correlazione tra il beta coronavirus e il vaccino antinfluenzale”. Dunque a tutti gli effetti una teoria negazionista, in profondo contrasto con le analisi dell’Istituto superiore della sanità e del ministero della Salute.

Delicati, sicuro delle sue tesi, vorrebbe persino divulgare le sue idee all’interno di un’assemblea plenaria, come ha più volte domandato ai vertici dell’all’Asl To4 (richieste che fino ad ora sono state rigettate).

Nel frattempo, però, sempre come riporta La Stampa, diversi suoi pazienti optano per non vaccinarsi. Una situazione che ha spinto alcuni colleghi di Delicati a segnalarlo all’Ordine dei medici di Torino, che a sua volta ha inviato una segnalazione a quello di Macerata dove lui è iscritto.

VirgilioNotizie | 15-10-2020 11:18

Covid e aumento contagi: 4 scenari. Quando si arriva al lockdown Fonte foto: ANSA
Covid e aumento contagi: 4 scenari. Quando si arriva al lockdown
,,,,,,,