,,

Maxi truffa ad anziani, scoperta banda internazionale: vittime stordite con valium e sedotte da giovani donne

L'associazione per delinquere internazionale avrebbe estorto a decine di anziani soli una cifra totale di un milione di euro

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Anziani sedotti, in un caso anche storditi con una dose quasi letale di valium, e derubati dei loro risparmi per un giro di truffe ed estorsioni del valore di circa un milione di euro. Con un blitz scattato in contemporanea in Italia, Romania, Olanda e Germania, i carabinieri del reparto operativo di Reggio Calabria hanno sgominato insieme all’Europol un’organizzazione criminale internazionale che raggirava persone sole con età dai 70 ai 90 anni, attraverso le avance di donne più o meno giovani. Sedici gli arrestati, dieci in carcere e sei ai domiciliari.

Maxi truffa ad anziani, scoperta banda internazionale: l’organizzazione

I vertici dell’associazione per delinquere avevano come base la Romania mentre le sedi operative in Italia erano distribuite tra la Calabria, dove sono state arrestate tre persone, nelle città di Reggio Calabria, a Bianco, Melito di Porto Salvo, Siderno, Rosarno, Bovalino, piccoli e medi centri della provincia jonica, e la Sicilia, a Milazzo, nel Messinese.

L'”operazione Transilvania” chiamata così dall’area di arrivo dei flussi finanziari derivati dalle truffe, coinvolge 59 indagati in quattro diversi Paesi europei, ma nasce nel 2018 a seguito di una denuncia di un anziano originario di un paese della Locride.

Insospettito dall’atteggiamento di una giovane donna di nazionalità rumena che si era finta innamorata di lui, l’uomo aveva chiesto aiuto ai carabinieri, dopo essere stato portato a versare all’estero una somma complessiva di 20mila euro.

Maxi truffa ad anziani, scoperta banda internazionale: le indagini

Da quella segnalazione i militari dell’Arma di Reggio Calabria sono risaliti a decine di casi di anziani tra i 70 e 90 anni raggirati per ottenere da loro rilevanti somme di denaro.

All’iniziale approccio per la vendita di oggettistica di scarso valore come accendini e fazzoletti, seguiva l’adescamento delle giovani donne nei confronti delle vittime, approfittando delle loro condizioni di solitudine e vulnerabilità, alle quali chiedevano soldi per presunti problemi di salute personali o dei propri familiari.

Nel corso delle indagini sono emersi anche concreti elementi di minaccia, diventati in alcuni casi vere e proprie estorsioni di fronte al rifiuto della vittima. Dietro l’intimidazione di rivelare la relazione clandestina ai familiari o all’eventuale coniuge nel caso in cui fossero cessati i versamenti, l’anziano veniva, infatti, spesso ricattato.

 

Maxi truffa ad anziani, scoperta banda internazionale: vittime stordite con valium e sedotte da giovani donne
Carabinieri impegnati nell’attività di prevenzione del fenomeno delle truffe agli anziani

Maxi truffa ad anziani, il caso di stordimento da valium

Le estorsioni arrivano a tal punto da mettere a rischio anche la vita delle vittime. È il caso di un anziano di San Luca al quale è stata somministrata una dose talmente potente di valium per stordirlo e derubarlo, da portarlo quasi alla morte. Nei giorni successivi, il 70enne ha avuto due infarti in successione, solo per miracolo i medici sono riusciti a salvarlo.

Al momento, sono stati individuati e tracciati solo 179mila euro su circa un milione di euro stimato. Nuovi elementi potrebbero venire da perquisizioni e sequestri ancora in corso in tutti i Paesi coinvolti.

carabinieri Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,