,,

Madre e figlio trovati morti in casa a Milano: l'uomo ha ucciso l'anziana madre e si è impiccato

Omicidio-suicidio a Milano: un uomo di 57 anni ha ucciso la madre 91enne in casa e si è poi tolto la vita. A scoprire la tragedia il fratello

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Omicidio-suicidio a Milano. Una donna di 91 anni e il figlio di 57 sono stati ritrovati morti in un appartamento di via delle Ande. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’uomo avrebbe ucciso l’anziana madre, soffocandola, per poi togliersi la vita impiccandosi in bagno. Ne dà notizia l’Ansa.

Madre e figlio trovati morti in casa a Milano

A scoprire la tragedia nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 maggio è stato l’altro figlio della vittima, che viveva assieme al fratello in un altro appartamento dello stesso stabile, al piano superiore.

La donna, 91 anni, è stata trovata morta nel letto del suo appartamento, con naso e bocca coperti da del nastro adesivo. Il figlio di 57 anni è stato invece trovato impiccato all’interno del bagno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo investigativo di Milano che hanno eseguito i primi rilievi.

Uccide la madre e si impicca: omicidio-suicidio a Milano

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, la 91enne viveva da sola in un appartamento al terzo piano di un palazzo di via delle Ande. Pur autosufficiente, veniva quotidianamente assistita dai due figli che abitavano in un altro appartamento al piano di sopra.

In base ai primi accertamenti, si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio. Il 57enne avrebbe soffocato la madre, tappandole naso e bocca con diversi giri di nastro adesivo sul volto. E si sarebbe poi tolto la vita impiccandosi in bagno.

Saranno però necessarie le autopsie per stabilire le esatte cause della morte di madre e figlio e confermare o meno questa ipotesi investigativa.

Madre e figlio trovati morti in casa a Milano: l'uomo ha ucciso l'anziana madre e si è impiccato

Uccide la madre e si impicca: le indagini

Le indagini dei carabinieri sono in corso per cercare di ricostruire cosa abbia spinto il 57enne alla tragica decisione. Il 57enne, ingegnere gestionale, non lavorava da tempo e viveva con il fratello, anche lui disoccupato.

Sembra che l’uomo soffrisse di depressione e che fosse rimasto molto turbato dalla morte del padre, accaduta nel 2018 al termine di un calvario per una malattia degenerativa.

,,,,,,,,