,,

Macerata, madre e figlio disabili sono morti di fame e di sete dopo il decesso del padre che li accudiva

Mesi fa padre, madre e figlio erano stati trovati morti nella loro villetta a Macerata. Ora è stato chiarito cosa è successo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Risale al settembre scorso la tragica notizia di una intera famiglia di tre persone – due anziani coniugi e il loro figlio – ritrovata morta all’interno della loro villetta a Macerata. Diverse le ipotesi che erano state fatte sulla causa della morte dei tre, i cui cadaveri erano stati rinvenuti in avanzato stato di decomposizione. Ora a distanza di mesi gli accertamenti disposti dalla procura hanno chiarito cosa è successo, rivelando una triste, tragica storia di solitudine.

Padre, madre e figlio trovati morti in una villetta a Macerata

Lo scorso settembre tre cadaveri in avanzato stato di decomposizione erano stati rinvenuti all’interno di una villetta a Macerata, in zona Borgo Santa Croce. Una intera famiglia composta da Eros Canullo, geometra in pensione di 80 anni, la moglie Maria Angela Moretti, di 75, e il figlio Alessandro Canullo, di 54.

A lanciare l’allarme era stata una parente che abita a Milano e che non riusciva a mettersi in contatto con i familiari. Così quando la polizia e i vigili del fuoco si sono presentati sul posto hanno effettuato la tragica scoperta.

Visto lo stato dei corpi e i termosifoni di casa trovati ancora accesi, era da subito apparso chiaro che i tre fossero morti da diversi mesi, da prima dell’estate. Diverse le cause che erano state fatte sulla causa della morte. Si era ipotizzato, vista anche l’assenza di ferite, un avvelenamento da monossido di carbonio.

Madre e figlio disabili morti di stenti dopo il decesso del padre che li accudiva

Ora, a distanza di mesi, l’autopsia e gli accertamenti medico legali sui corpi disposti dalla Procura di Macerata hanno fatto luce su cosa sia successo in quella villetta, facendo emergere una tragica storia di solitudine e abbandono.

Macerata, madre e figlio disabili sono morti di fame e di sete dopo il decesso del padre che li accudiva
Il padre ottantenne sarebbe morto per primo, per cause naturali. Lasciando da soli la moglie e il figlio, che necessitavano di assistenza continua e che l’anziano Canullo accudiva da solo.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, riporta Repubblica, la moglie Maria Angela era stata colpita da un ictus diversi mesi prima e per questo era costretta a letto. Il figlio Alessandro era disabile, costretto sulla sedia a rotelle in seguito ad un grave incidente stradale.

Rimasti da soli, senza l’assistenza dell’unica persona che li accudiva, madre e figlio sarebbero morti nei giorni seguenti, di fame e di sete.

Madre e figlio disabili morti di stenti, le indagini

Chiarite le cause della morte della famiglia Canullo, l’inchiesta della procura di Macerata prosegue per verificare se ci siano eventuali responsabilità per la tragica fine di questa famiglia.

Da quanto emerso, le difficoltà e le condizioni di isolamento della famiglia sarebbero state segnalate da un conoscente ai servizi sociali del Comune lo scorso anno ma, a quanto pare, non sarebbe intervenuto nessuno.

L’amministrazione comunale di Macerata ha aperto un’inchiesta interna sul caso per valutare eventuali responsabilità e negligenze dei servizi sociali.

Macerata Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,