,,

Gilet arancioni e Casapound: assembramenti a Roma e Milano

I manifestanti si sono ritrovati in Piazza del Duomo per manifestare contro il Governo

I ‘gilet arancioni‘ si sono radunati questa mattina in Piazza Duomo a Milano per manifestare contro l’esecutivo. Tra le istanze urlate attraverso gli slogan dal nuovo movimento di protesta, il ritorno alla “lira italica” e l’elezione di un “governo votato dal popolo”. Ne dà notizia l’Ansa.

Durante la protesta, i partecipanti non hanno rispettato le distanze di sicurezza imposte dall’emergenza Covid in Italia. In molti tenevano le mascherine abbassate. Attorno ai rappresentanti del movimento, si sono venuti a creare assembramenti.

Tra i fondatori dei gilet arancioni, c’è il politico ed ex carabiniere Antonio Pappalardo, candidato alle ultime elezioni regionali in Umbria, in cui ha ricevuto lo 0,13% delle preferenze di voto.

Gilet arancioni, Sala chiede al prefetto di denunciarli

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha fatto sapere tramite il suo profilo Facebook di aver chiesto al Prefetto “di denunciare gli organizzatori della manifestazione dei cosiddetti ‘gilet arancioni'”.

“Un atto di irresponsabilità – ha concluso Sala – in una città come Milano che così faticosamente sta cercando di uscire dalla difficile situazione in cui si trova”.

‘Marcia su Roma’, i manifestanti anche a Piazza Venezia

Anche a Roma circa 200 persone si sono riversate in Piazza Venezia con l’intenzione di andare a Montecitorio. La manifestazione nella Capitale non sarebbe direttamente collegata ai gilet arancioni, ma sarebbe nata su Facebook dal gruppo ‘Marcia su Roma‘.

Alla protesta si sono unite in tarda mattinata molte più persone, rendendo necessario l’intervento delle forze dell’ordine per evitare disordini sociali.

“Il virus è un trucco per inventare la crisi”, hanno urlato i manifestanti, contenuti dai cordoni della Polizia. “Qui c’è gente che non mangia. C’è gente che non prende lo stipendio da 4 mesi. Abbiamo fame“, hanno gridato i manifestanti a Roma, come riporta l’Ansa.

Tra loro anche una donna di Bergamo, che in Piazza Venezia ha urlato: “Ci hanno fatto morire”.

“Rimaniamo qui a oltranza. Occupiamo Piazza Venezia e montiamo delle tende”, hanno dichiarato alcuni manifestanti ai microfoni dell’Ansa. “Occupiamo questa piazza per il futuro dei nostri figli e per tutto quello che ci hanno levato in questi mesi. Il Governo ci ha tradito“.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-05-2020 18:15

Folla a Roma e Milano: gilet arancioni e Casapound in piazza Fonte foto: Ansa
Folla a Roma e Milano: gilet arancioni e Casapound in piazza
,,,,,,,