,,

Furore, fotografa le onde e viene travolta dalla mareggiata: morta turista argentina

La donna, che insieme al marito era in vacanza in Costiera Amalfitana, è stata travolta da un’onda anomala mentre cercava di fotografare la mareggiata

Pubblicato il:

Una donna argentina, in vacanza insieme al marito in Costiera Amalfitana, nella provincia di Salerno, ha perso la vita dopo essere stata travolta da un’onda.

La turista stava scattando delle foto alla violenta mareggiata, ed è stata raggiunta da un’onda anomala che l’ha trascinata in acqua insieme al marito.

Le foto pericolose

È accaduto nella mattina di ieri, 23 novembre, a Furore, paesino della Costiera Amalfitana. La coppia di turisti argentini, che alloggiava in un bed and breakfast di Positano, si era fermata presso la spiaggia di Furore per scattare delle foto alla forte mareggiata causata dal maltempo.

Furore, fotografa le onde e viene travolta dalla mareggiata: morta turista argentinaFonte foto: ANSA
Scalinata di accesso alla spiaggia di Furore

Secondo la ricostruzione del Corriere del Mezzogiorno, la coppia avrebbe chiesto a un residente di scattar loro qualche foto prima di incamminarsi lungo un sentiero di ritorno, forse reso impraticabile dal maltempo.

Durante la risalita però una grande onda anomala li ha travolti, trascinandoli in mare. Il residente, che era rimasto in zona, è subito accorso per gettare in acqua una cima e provare a trarli in salvo.

Il tentativo di salvataggio

Il marito della donna, un 52enne argentino, è riuscito ad aggrapparsi alla corda gettata dal soccorritore, mettendosi in salvo.

Non è riuscita a fare altrettanto la donna, che poco alla volta è stata trascinata al largo dalla forte mareggiata che imperversava.

Quando finalmente gli uomini della Guardia Costiera di Amalfi, coordinati dal comandante Oronzo Montagna, col supporto di un’imbarcazione del gruppo battellieri di Amalfi sono riusciti a raggiungere la donna, era già troppo tardi.

Il recupero del corpo e il racconto del soccorritore

Il corpo senza vita della donna, della quale non sono state diffuse le generalità, è stato recuperato dagli agenti non lontano dalla costa.

Luigi Perrelli, l’uomo che ha cercato di salvarli, ha detto al Corriere che le onde erano “troppo forti, non permettevano di andare a prenderla”.

Il marito, recuperato in condizioni non preoccupanti, è stato ricoverato per accertamenti all’ospedale di Castiglione in Ravello.

La Procura di Salerno ha comunque aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica che ha portato al decesso della donna, che potrebbe anche essere stato causato da una ferita alla testa provocata dall’urto contro gli scogli.

turista costiera furore Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,