,,

Franco Uzzeni è il presidente di U-Power, azienda delle scarpe di John Travolta a Sanremo: tutti i testimonial

U-Power, entrata nelle polemiche tra John Travolta e Sanremo, è un'azienda con una strategia di marketing particolare

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

U-Power nella bufera. L’azienda di abbigliamento antinfortunistico è rimasta coinvolta in un esposto Codacons contro uno dei suoi testimonial, John Travolta, per la sua apparizione a Sanremo. Il presidente Franco Uzzeni ha di recente attuato una campagna di marketing particolare, con testimonial famosissimi.

U-Power e la polemica delle scarpe di Travolta a Sanremo

L’azienda italiana di abbigliamento antinfortunistico e da lavoro U-Power è finita al centro di una polemica riguardante John Travolta e la sua apparizione al Festival di Sanremo 2024, durante la seconda serata.

L’attore americano, testimonial dell’azienda, indossava infatti un paio di sneakers bianche, uno dei nuovi modelli che U-Power è in procinto di lanciare sul mercato. L’azienda ha approfittato dell’apparizione di Travolta di fronte a milioni di spettatori per sottolineare sui social questo dettaglio.

Sanremo 2024 Franco Uzzeni U-Power John TravoltaFonte foto: ANSA
John Travolta balla a Sanremo indossando le scarpe U-Power

Questo ha però sollevato alcuni dubbi, tra cui accuse di pubblicità occulta da parte dell’azienda, che si sono uniti alle altre polemiche sorte attorno alle esibizioni di John Travolta durante la serata.

L’esposto del Codacons

Tra le associazioni più attive nel denunciare la supposta pubblicità occulta c’è il Codacons. Già negli scorsi anni, con la presenza di Fedez e Chiara Ferragni durante le serate del Festival, l’associazione dei consumatori aveva avuto degli scontri con Sanremo.

“In fatto di pubblicità occulta e cachet esorbitanti la Rai perde il “pelo ma non il vizio”, e dopo la multa inflitta dall’Agcom e confermata dal Tar per l’edizione del 2023 durante la quale venne sponsorizzata illecitamente l’azienda Instagram, anche quest’anno nel corso delle prime due serate del Festival si sarebbero verificati casi di presunta pubblicità occulta a danno dei telespettatori” ha affermato il Codacons in una nota.

“Il primo caso a finire al vaglio delle autorità e’ quello sulle scarpe di John Travolta. L’attore risulterebbe infatti essere legato da rapporti commerciali all’azienda di calzature U-Power, e proprio ieri, nel corso del suo intervento al Festival, avrebbe indossato un modello di scarpe del marchio di cui e’ testimonial, scarpe più volte riprese in primo piano dalle telecamere Rai” ha spiegato l’associazione.

La particolare strategia di marketing di U-Power: tutti i testimonial

U-Power ha una strategia di marketing molto particolare per il settore in cui opera. Si comporta infatti più come un’azienda di moda che come una di articoli di abbigliamento da lavoro.

Le sue pubblicità hanno un linguaggio, dei temi e soprattutto dei testimonial molti diversi dalla concorrenza. Uno degli ultimi spot ha come protagonista, oltre a John Travolta, anche Gerard Butler, che ha interpretato Leonida in 300.

A capo dell’azienda c’è il presidente Franco Uzzeni, che ha sottolineato che U-Power è estranea agli accordi tra la Rai e il suo testimonial John Travolta.

uzzeni Fonte foto: IPA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,