,,

Francesca, la gravidanza inattesa dopo il tumore: la sua Vittoria

La storia bellissima di una donna che ha lottato per la vita e poi...

Una donna che non si è arresa, che ha lottato per la sua vita e che ora di vita ne porta un’altra in grembo. Val bene raccontare la storia di Francesca che dal tumore ha trovato la forza per vincere la sua battaglia ma non solo. Andando oltre e riscendo ad avere una gravidanza laddove tutti le davano zero o quasi chance di restare incinta.

Arriva da Senigallia la storia di una 41enne con la passione per le moto. Nel 2011 mentre correva sul lungomare Francesca Olivi ha sentito una forte fitta al petto e problemi di respirazione. I primi accertamenti e le prime analisi e poi la notizia ferale: linfoma di Hodgkin, in poche parole tumore. Francesca inizia subito le cure del caso tra radioterapia e chemio. “Come un gran premio” si ripeteva e ripeteva ai parenti e amici preoccupati. Poi dopo il ciclo di cure la bella notizia: tumore sconfitto ma anche una piccola batosta: non poteva avere più figli. Poco male visto che Francesca ne aveva già due.

Intanto Francesca ha avuto anche un terribile incidente in moto da cui si è risvegliata solo cinque giorno dopo in rianimazione con la bella sorpresa del messaggio di Max Biaggi, il suo idolo che le augurava una pronta guarigione.

E siamo ai giorni nostri quando torna lo spavento per un dolore che ricorda tanto quello del tumore. La paura di dover ricominciare tutto daccapo ed invece la notizia straordinaria dopo l’ecografia: incinta! E non poteva che essere Vittoria il nome della futura bimba che nascerà da un vero e proprio miracolo della vita. Anche perché la piccolina ha fatto questo gesto con le ditine già dentro la pancia della mamma.

Per chi non l’avesse letto su Facebook ecco il lungo post di ringraziamento di Francesca: “Io che “vivo” su Facebook per il semplice fatto che non ho MAI paura di espormi o di dire la mia o di schierarmi sono stata zitta, in silenzio, perché una persona, chiaramente che ha a che fare con me, non sapeva ed era tenuto a saperlo prima del resto del mondo non foss altro per il GRAZIE che gli devo fidandosi di me. È lunga da spiegare il rispetto che ti lega ad una persona, la stima reciproca, il dovere che lega ma…ora che sa, che mi ha stupito, che mi ha trattata come una figlia… SIGNORI e SIGNORE… VI PRESENTO VITTORIA. Lei che cresce in me, che da dentro la pancia ha fatto già il segno che io amo, quello che è il saluto tra motociclisti. Lei già vittoriosa nell essersi instaurata in un corpo che avevano dato per spacciato, lei che calcia come il miglior Van Basten della situazione, lei che ha dimostrato, così come hanno detto in tanti, che il mio fisico è impressionante per la sua tenacia e lei, VITTORIA,non da meno visto il segno che fa, lasciando chiunque spiazzato”.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-11-2019 11:19

collage_fotor Fonte foto: Facebook
,,,,,,,