,,

Guerra Israele-Hamas, ultime news: ennesimo raid sulla Striscia di Gaza, decine di morti a Khan Yunis e Rafah

Il conflitto tra Israele e Hamas è arrivato al giorno 91, continuano i raid su Gaza: il bilancio delle vittime

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Nel 91esimo giorno di guerra tra Israele e Hamas continuano i bombardamenti sulla Striscia di Gaza. L’agenzia di stampa palestinese Wafa ha aggiornato il numero delle vittime dei raid: 32 i morti a Khan Yunis e 5 vittime a Rafah.

Comincia intanto la missione di Antony Blinken, Segretario di Stato USA, in Medio Oriente. È la quarta visita dagli attentati del 7 ottobre, con tappe in Grecia, Turchia, Giordania, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Israele, Cisgiordania ed Egitto. L’obiettivo ufficiale è aumentare gli aiuti a Gaza, ma si tratterà anche del futuro del territorio e del rischio d’escalation.

Netanyahu smentito dal ministro della Difesa Gallant: “Non sarà Israele a governare la Striscia di Gaza una volta conclusa la guerra contro Hamas, ma sarà piuttosto un’istituzione palestinese a farlo”.

Il racconto della giornata

  1. In Qatar le famiglie di 6 ostaggi per ripresa colloqui

    Le famiglie di sei ostaggi detenuti da Hamas nella Striscia di Gaza sono arrivate in Qatar mercoledì come parte degli sforzi per negoziare un nuovo accordo per il loro rilascio. La visita è stata riportata da Haaretz, che ha menzionato che la rete Channel 12 è stata la prima a diffondere la notizia. Durante la loro permanenza, le famiglie dovrebbero incontrare il primo ministro Muhammad al-Thani e l’ambasciatore americano a Doha, Timmy Davis. Si prevede che il segretario di Stato americano Antony Blinken arrivi anch’egli in Qatar nei prossimi giorni, come parte della sua visita in Medio Oriente, che include Turchia, Grecia, Giordania, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Egitto, Israele e Cisgiordania.

  2. Dal Libano 10 razzi verso Kiryat Shmona in Israele

    Dieci razzi sono stati lanciati oggi dal territorio libanese verso Israele e in particolare verso Kiryat Shmona. Otto sono stati sparati questa sera, quattro dei quali sono stati intercettati dal sistema di difesa missilistica Iron Dome e altri quattro sono caduti in aree aperte senza causare danni o vittime. Lo riferiscono le autorità locali. Nel primo pomeriggio altri due razzi sono stati lanciati dal Libano contro la città di confine senza causare danni, riporta il Times of Israel.

  3. Onu, nella striscia sfollato il 90% delle persone

    Secondo l’Onu, citato dall’Ansa, quasi il 90% degli abitanti della Striscia di Gaza ha lasciato la propria causa della guerra iniziata il 7 ottobre. Tutti sfollati: si tratta di quasi 2 milioni di persone.

  4. Milioni in piazza in Yemen in solidarietà con palestinesi

    Una folla enorme è scesa oggi in strada a Sanaa e in altre città dello Yemen per dimostrare solidarietà ai palestinesi della Striscia di Gaza. Lo riferisce al Jazeera, secondo cui Al Masirah TV, il canale televisivo statale gestito dagli Houthi, ha affermato che due milioni di yemeniti hanno partecipato alla marcia “Il sangue del popolo libero… sulla strada della vittoria”. Lo riporta l’Ansa.

  5. La minaccia di Hezbollah dopo l'attacco di Israele a Beirut

    “Non rimarremo in silenzio” dopo l’attacco israeliano nella periferia sud di Beirut e “risponderemo al nemico”: lo ha detto il leader degli Hezbollah libanesi, Hasan Nasrallah, in un discorso trasmesso in diretta tv da una località segreta. “Sarebbe più pericoloso rimanere in silenzio che affrontare le ripercussioni di una nostra risposta”, ha aggiunto Nasrallah. “Sarà il terreno di battaglia a parlare. E il terreno di battaglia non può aspettare”, ha detto il leader libanese alleato di Hamas e Iran, citato dall’Ansa.

  6. Razzi di Hamas contro Sderot, danni ma non vittime

    Due razzi sparati da Gaza sono esplosi oggi all’interno della città israeliana di Sderot, a ridosso della Striscia. Un edificio pubblico è stato centrato e ha subito danni, mentre l’altro razzo è caduto in una zona aperta. Lo ha riferito il municipio della città, citato dall’Ansa. Non si segnalano vittime.

  7. Israele, a Gaza espugnato il Rione dei Grattacieli

    L’esercito israeliano ha annunciato oggi il completamento di una complessa operazione condotta nel cosiddetto ‘Rione dei Grattacieli‘, nel settore centrale della striscia di Gaza. Si tratta – ha spiegato il portavoce militare – di edifici elevati da cui si aveva il controllo della zona. Lo riporta l’Ansa.

  8. Hamas, i morti a Gaza saliti a 22.600

    È salito a 22.600 morti il bilancio delle vittime palestinesi a Gaza. Lo rende noto il ministero della Sanità di Hamas.

  9. Attesa per discorso leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah

    C’è attesa per il discorso del leader del gruppo libanese Hezbollah, Hassan Nasrallah, in programma per oggi alle 14:30 ora locale di Beirut, le 13:30 in Italia. Sarà il quarto intervento dall’inizio della guerra fra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza, il secondo nelle ultime 48 ore. Gli occhi sono puntati sul capo del partito sciita per capire se definirà quale possa essere la natura della risposta di Hezbollah all’uccisione del numero 2 dell’ufficio politico di Hamas, Saleh Al-Arouri, in un apparente raid di Israele avvenuto martedì a Beirut.

  10. Save the Children: "Non c'è nessun luogo sicuro a Gaza"

    “Non lo sottolineerò mai abbastanza: non c’è nessun luogo sicuro a Gaza. Ma secondo il diritto internazionale umanitario, dovrebbe esserci. I campi di sfollati, i rifugi, le scuole, gli ospedali, le case e le cosiddette ‘zone sicure’ non dovrebbero essere terreno di scontri. Eppure, Gaza è stata devastata. Questi ordini di trasferimento non offrono una reale sicurezza. Se le persone restano, vengono uccise. Se si muovono, vengono uccise. La popolazione si trova a dover ‘scegliere’ tra una condanna a morte o un’altra”. Lo ha detto Jason Lee, direttore per i territori palestinesi occupati di Save the Children, citato da Adnkronos.

  11. Colpiti 100 obiettivi terroristici a Gaza in un solo giorno

    Oltre 100 “obiettivi terroristici” sono stati colpiti ieri a Gaza da forze di terra, di mare e da velivoli delle forze armate israeliane (Idf). Lo ha reso noto il portavoce militare, citato dall’Ansa.

  12. Hamas, Israele sta scavando la propria fossa a Gaza

    Khaled Mashal, alto funzionario di Hamas, ha avvertito che Israele sta scavando la propria fossa con la guerra contro il gruppo terroristico di Gaza, secondo quanto riportato dai media arabi. Lo riferisce il Times of Israel, citato da LaPresse, specificando che Mashal parla alcuni giorni dopo il presunto assassinio israeliano del capo di Hamas a Beirut, in Libano, Saleh al-Arouri. Mashal ha affermato che i gruppi di “resistenza” palestinese non potranno che rafforzarsi di fronte alla guerra contro Hamas.

  13. Raid in Cisgiordania, ucciso un 17enne

    Nel blitz delle forme israeliane in Cisgiordania, a Beit Rima, 7 palestinesi sono rimasti feriti e molti altri arrestati. Secondo l’agenzia di stampa palestinese Wafa ucciso, vicino a Ramallah, in Cisgiordania, anche un 17enne. La vittima si chiamava Asid Tariq Anis Al-Rimawi. Proseguono gli scontri anche nel campo profughi di Balata, vicino Nablus.

     

  14. mappa-guerra-israele-hamas
    La mappa
  15. Nel 90esimo giorno di guerra tra Israele e Hamas il bilancio delle vittime palestinesi dovute al conflitto, in base ai dati forniti dal ministero della Salute di Gaza, è di oltre 22 mila morti, di cui almeno 7mila bambini (il rapporto delle Nazioni Unite attesta che il 70% delle persone uccise a Gaza sia composto da donne e bambini) e di oltre 53mila feriti. Allo stesso tempo Israele conta circa 1.150 morti dall’attacco del 7 ottobre, cifra rivista al ribasso.

    All’indomani dell’uccisione di al-Arouri, numero due di Hamas, è alta tensione in Medio Oriente, con Nasrallah che promette “lotta senza limiti” a Israele. Secondo il leader degli Hezbollah si è infatti trattato di “evidente attacco di Israele”. Intanto gli alleati arabi minacciano pesanti rappresaglie e l’Egitto sospende la sua mediazione per la tregua e gli ostaggi.

    Gli Usa condannano l’attacco in Iran vicino la tomba di Qassem Soleimani, sottolineando che assomiglia a un “attacco terroristico” del tipo portato avanti dall’Isis.

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,