,,

Cosa è successo stanotte nella guerra tra Russia e Ucraina: nuove armi dagli Usa, Putin minaccia la Polonia

Nuovi aiuti militari dagli Usa, prosegue l'evacuazione dell'Azovstal, 8 attacchi respinti nel Donbass: gli ultimi aggiornamenti da Russia e Ucraina

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Ancora una notte di duri scontri tra Russia e Ucraina, in particolare nella zona del Donbass. Mentre si continua a lavorare per l’evacuazione dei civili dalla Azovstal, l’esercito ucraino fa sapere di aver respinto otto attacchi russi nella zona est del Paese. Intanto il Cremlino punta il dito contro la Polonia, ritenuta “una fonte di minacce”. Negli Usa si infiamma il dibattito sul ruolo dell’intelligence americana a supporto dell’esercito ucraino, mentre Washington annuncia un nuovo pacchetto di aiuti militari per 150 milioni di dollari. Ecco nel dettaglio i principali avvenimenti della notte nella guerra tra Russia e Ucraina.

Respinti otto attacchi russi nel Donbass

Dal fronte arrivano ogni giorno notizie contrastanti, ma stando alle informazioni fornite da Kiev nella giornata di venerdì l’esercito ucraino avrebbe respinto otto attacchi russi. Gli scontri riguardano il Donbass. Secondo i media ucraini, le perdite russe sarebbero di tre carri armati, otto sistemi di artiglieria, sette veicoli corazzati da combattimento e tre unità speciali.

Inoltre, la contraerea ucraina avrebbe abbattuto sette droni Orlan-10. Mentre viene annunciato il coprifuoco nella città di Odessa per il 9 maggio, arrivano nuovi dettagli sulla nave russa colpita nel Mar Nero. Secondo l’agenzia Unian, i russi ieri hanno sparato su una colonna di 15 auto civili in fuga da una città occupata nella regione di Kharkiv uccidendo 4 persone. Sempre nella stessa area, è stato distrutto il Museo nazionale commemorativo letterario di Hryhoriy Skovoroda nella cittadina di Skovorodynivka.

 

La Russia: “Polonia è una minaccia”

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha messo nel mirino la Polonia, ritenuta “una fonte di minacce” a causa della “retorica ostile” delle autorità di Varsavia. “Il fatto che negli ultimi mesi ci sia stata una retorica molto ostile dalla Polonia è ovvio, così come il fatto che una minaccia per l’integrità territoriale dell’Ucraina possa provenire dalla Polonia”, ha detto Peskov citato dall’agenzia Reuters.

Polemica sulle informazioni Usa all’Ucraina

Mentre la first lady Jill Biden arriva in Romania per un viaggio di 4 giorni nell’Europa dell’Est, negli Usa si infiamma la polemica sul ruolo dell’intelligence americana nel conflitto.

John Kirby, portavoce del Pentagono, ha parlato di informazioni “legittime, legali, limitate” all’Ucraina, che a sua volta decide come usare queste informazioni. Kirby è stato chiamato in causa per il supporto fornito a Kiev nell’uccisione di alcuni generali russi. Il presidente Joe Biden ha detto ai capi dell’intelligence che le fughe di notizie “sminuiscono il loro compito principale”.

Cos'è successo stanotte tra Russia e Ucraina: Putin minaccia la PoloniaFonte foto: ANSA
Il presidente americano Joe Biden

Prosegue evacuazione Azovstal, nuovi aiuti militari dagli Usa

In un videomessaggio il presidente ucraino Zelensky ha detto che le diplomazie sono al lavoro per portare in salvo i militari ucraini ancora bloccati nello stabilimento Azovstal di Mariupol. Nella giornata di ieri, ha fatto sapere Mosca, sono stati evacuati 50 civili dal sito.

Intanto dagli Usa viene annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari all’Ucraina. Antony Blinken, segretario di Stato americano, ha parlato di aiuti per 150 milioni di dollari.

Nel dettaglio, la nuova fornitura comprende 25 mila proiettili per obici da 155 mm, tre radar antimissile AN/TPQ-36, apparecchiature per interferenze elettroniche e pezzi di ricambio.

russia-ucraina Fonte foto: ANSA
,,,,,,,