,,

Carne ritirata dai supermercati per presenza di Listeria: quali sono i lotti e i rischi per chi li mangia

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro di cinque lotti di carne Coppiello Giovanni srl: si tratta di tagli di pollo e cavallo a rischio Listeria

Pubblicato il:

Nuova segnalazione da parte del Ministero della Salute relativa a prodotti alimentari rischiosi per la salute: sono stati ritirati alcuni lotti specifici di carne venduta nei supermercati. Il pericolo è che siano stati contaminati dalla Listeria.

Carne di pollo Coppiello ritirata per pericolo Listeria

Stando a quanto si legge negli avvisi pubblicati sul sito ufficiale del Ministero, nella sezione dedicata ai richiami alimentari, mercoledì 15 marzo 2023 sono stati emesse segnalazioni relative a numerosi lotti relativi a tagli di carne del marchio Coppiello Giovanni srl.

Sono 5 in tutto i prodotti interessati dall’ordinanza. Due riguardano carne di pollo e questi sono i riferimenti precisi:

  • Sfilacci di pollo: scadenza tra il 20-03-2023 e il 29-04-2023, marchio di identificazione dello stabilimento/produttore IT 1323 L CE, nome del produttore Coppiello Giovanni, sede dello stabilimento via Muggia 2, Vigonza (PD), peso 100 grammi atm;
  • Julienne di pollo: scadenza tra il 20-03-2023 e il 29-04-2023, marchio di identificazione dello stabilimento/produttore IT 1323 L CE, nome del produttore Coppiello Giovanni, sede dellostabilimento via Muggia 2, Vigonza (PD), peso 100 grammi atm.

Ritirati anche diversi lotti di sfilacci equini

Non solo, i richiami per la Coppiello Giovanni srl interessano anche altri tagli carne, nello specifico sfilacci di equino. Questi i riferimenti per riconoscerli:

  • Lotti con scadenza dal 02/06/2023 al 10/07/2023, marchio Coppiello Giovanni Qualità Oro, in confezione da 100 grammi
  • Lotti con scadenza dal 02/06/2023 al 10/07/2023, marchio Coppiello Giovanni, in confezione da 100 grammi atm
  • Lotti con scadenza dal 02/06/2023 al 10/07/2023, marchio Coppiello Giovanni ma commercializzato da Casa Ali, in confezione da 80 grammi (cod. 324154)

carne ritirataFonte foto: Ministero della Salute

Le immagini dei prodotti ritirati dai supermercati

In tutti e cinque i casi il motivo dietro al provvedimento è lo stesso: “A titolo precauzionale per Listeria Monocytogenes“. I clienti che hanno acquistato tali prodotti, sono pregati dal Ministero di non consumarli e restituirlo anzi al punto vendita per la restituzione o il rimborso entro il 10/07/23.

I rischi della Listeria: cosa succede

Tutti i dettagli sull’infezione da batterio Listeria monocytogenes – Listeriosi – sono riportati sul sito del Ministero della Salute. Si tratta di un batterio ubiquitario molto diffuso nell’ambiente, nonché molto resistente anche alle basse temperature.

Il rischio infezione riguarda soprattutto i soggetti fragili: donne incinte, anziani, neonati e persone immunodepresse, che potrebbero sviluppare una forma grave della malattia a prescindere dalle quantità di cibo contaminato ingerito. Il consiglio è consumare i cibi dopo la cottura, visto che il batterio non sopravvive, e soprattutto tenerli separati da altri cibi durante le fasi di preparazione: il batterio, infatti, può comunque contaminare cibi già cotti.

Gli alimenti a rischio sono diversi, tra cui:

  • latte
  • verdura
  • formaggi molli
  • carni poco cotte
  • insaccati poco stagionati

carne-listeria Fonte foto: iSTOCK
,,,,,,,,