,,

Bloccati in Madagascar con la figlia grave: il viaggio di nozze di una coppia di Ancona diventa un incubo

La coppia di Falconara Marittima è in viaggio di nozze in Madagascar con la piccola Aurora che ha la gastroenterite e nessuno è in grado di curarla

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Un viaggio di nozze in Madagascar che da sogno si è trasformato in un incubo. Alessandra Falaschini, ostetrica all’ospedale pediatrico Salesi, e Luca Socionovo, vigile del fuoco, sono bloccati da giorni su un’isola del Madagascar con la loro bimba Aurora di 3 anni malata con la gastroenterite, ma curarla è difficile. Per questo chiedono aiuto, per tornare a casa il più presto possibile.

L’appello della madre

La madre della piccola Aurora chiede aiuto tramite un video diffuso sui social. “Chiedo aiuto allo Stato italiano”, afferma, stiamo cercando di ritornare a casa. Siamo in viaggio di nozze a Nosy Be e mia figlia Aurora sta male, ha avuto la gastroenterite ed è “completamente disidratata”.

E ancora: “L’abbiamo portata dal medico del resort e due volte all’ospedale di Nosy Be, ma non sono stati in grado di farle una flebo. È una situazione surreale, ma purtroppo è la realtà. In queste condizioni non arriviamo a mercoledì, giorno in cui abbiamo il volo di ritorno”.

Contatti con ambasciata e consolato

La madre, prosegue nel video, afferma di aver chiamato l’ambasciata e il consolato. “Chiediamo che ci vengano a prendere con un aereo privato a pagamento, in modo da poter portare a curare Aurora in un ospedale italiano”.

Mai avrei pensato, aggiunge, di dover fare questo video, “vi chiedo di condividerlo in modo che possa raggiungere più canali possibili e che qualcuno ci aiuti”.

La sanità nell’isola

Oltre il 60 per cento della popolazione del Madagascar vive a più di 5 chilometri da un centro sanitario, spesso in zone molto remote e difficili da raggiungere senza strade o comunicazioni.

isola-madagascarFonte foto: ANSA
Bloccati su un’isola del Madagascar

Il personale sanitario è distribuito in modo non uniforme. Farmaci e forniture mediche sono soggetti a esaurimento delle scorte e non sono disponibili in alcune aree.

L’amministrazione del sistema sanitario pubblico è debole: lo sviluppo è minato da alti tassi di analfabetismo, disparità di genere e disparità economica.

Il Consolato italiano si starebbe attivando per dare assistenza alla coppia di Ancona e alla piccola Aurora. Nelle prossime ore dovrebbero essere portati in un ospedale in grado di curare la bambina.

 

,,,,,,,