,,

Antonio Di Fazio condannato a 15 anni, il manager che drogò e violentò una studentessa

L'imprenditore farmaceutico arrestato lo scorso maggio era accusato di sei casi di violenza sessuale

Di: VirgilioNotizie | Aggiornato il:

Condannato a 15 anni e 6 mesi di carcere Antonio Di Fazio, l’imprenditore farmaceutico arrestato dai carabinieri nel maggio dello scorso anno per aver narcotizzato, violentato e fotografato una studentessa 21enne attirata nel suo appartamento con la scusa di uno stage. Il manager era a processo con rito abbreviato anche per casi di abusi, sempre con uso di dosi di benzodiazepine, nei confronti di altre 5 donne, tra cui l’ex moglie. Lo riporta ‘Ansa’.

Antonio Di Fazio condannato a 15 anni, il manager che drogò e violentò una studentessa: l’accusa

Il gup di Milano Anna Magelli ha aumentato la pena di 9 anni richiesta dall’aggiunto Letizia Mannella e del pm Alessia Menegazzo, nonostante il rito abbreviato.

Secondo la procura i gravi disturbi della personalità di Di Fazio sono la “chiave di lettura” dei fatti e “il filo rosso” che collega tutte le vicende di violenza sessuale messe in atto con lo stesso schema: avrebbe prima creato una “zona comfort” per indebolire le vittime e legarle a sé da un rapporto sentimentale, poi avrebbe somministrato loro benzodiazepine in dosi massicce e, infine, avrebbe “dato sfogo alle sue perversioni” fotografando le ragazze, prive di sensi, in atteggiamenti “espliciti”.

Da febbraio il manager si trova ai domiciliari in una struttura psichiatrica.

Antonio Di Fazio condannato a 15 anni, il manager che drogò e violentò una studentessa: le vicende

La più grave tra le imputazioni era quella della violenza nei confronti della studentessa di 21 anni, per la quale Di Fazio è stato condannato a 6 anni e 2 mesi: secondo le ricostruzioni l’avrebbe attirata nel suo appartamento per narcotizzarla e violentarla, scattando con il cellulare una serie di foto.

Dopo l’arresto nel maggio 2021, a seguito delle indagini di carabinieri e Procura che avevano scavato nelle immagini trovate nel telefono del 50enne, era arrivata un’altra ordinanza per gli altri episodi di violenza tra i quali anche sulla ex moglie.

Per gli episodi riferiti alle altre quattro ragazze Di Fazio ha ricevuto una pena di 7 anni e 10 mesi, mentre è stato condannato a 1 anno e 6 mesi per maltrattamenti nei confronti dell’ex coniuge, con al prescrizione delle imputazioni di violenza e lesioni.

Secondo l’accusa l’ex moglie avrebbe subito abusi sempre con uso di sostanze narcotizzanti, maltrattamenti e anche un episodio che la stessa accusa ha riqualificato da tentato omicidio in lesioni.

Riconosciute anche provvisionali alle parti civili, tra cui 98mila euro alla 21enne, risarcimenti per 14mila euro ad altre giovani, 9mila euro all’ex moglie e anche una somma per il figlio.

Antonio Di Fazio condannato a 15 anni, il manager che drogò e violentò una studentessa: il commento dei legali

È una pena severa. Aspettiamo di leggere le motivazioni per capire e poi impugnare” ha commentato l’avvocato Mauro Carelli che assieme alla collega Giuseppina Cimmarusti difende Antonio Di Fazio.

“È una pena alta se consideriamo, per esempio – ha aggiunto – che Alberto Stasi, per l’omicidio di Chiara Poggi, e’ stato condannato sempre in abbreviato a 16 anni di carcere. La procura aveva chiesto 9 anni, aspettiamo le motivazioni”.

Il legale ha anche spiegato che il motivo della condanna così severa dovrebbe essere lo “spacchettamento” dei capi di imputazione fatto dal giudice Anna Magelli.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti e segui Virgilio Notizie su Twitter!

tribunale-milano Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,