,,

Alessandria, uccide la moglie malata e si toglie la vita

La struttura sanitaria dove è avvenuto l'omicidio-suicidio è stata al centro di polemiche nei giorni scorsi

Un caso di omicidio-suicidio ad Alessandria, all’interno di una struttura che accoglie i malati terminali. Un ottantenne, come riporta Ansa, ha sparato alla moglie di 72 anni malata a causa di un tumore e poi si è tolto la vita con la stessa pistola. Nei giorni scorsi il luogo dell’omicidio, l’Hospice Il Gelso, era stato al centro di alcune polemiche.

Come ogni giorno, l’uomo è andato a trovare la moglie ricoverata per un carcinoma all’ultimo stadio. Mercoledì però, come riporta il Corriere della Sera, si è presentato all’appuntamento armato e ha compiuto il gesto dopo aver chiuso la porta della stanza.

A trovare i cadaveri, con il corpo dell’uomo che bloccava la porta di ingresso, è stata un’infermiera. Sul comodino, sotto una busta di plastica, è stato rinvenuto un biglietto con scritto “Perdonatemi”.

La vicenda è accaduta mercoledì, è stata anticipata dal giornale alessandrino Il Piccolo e confermata all’Ansa dalla Questura, che sulla vicenda mantiene il massimo riserbo.

Polemica sulla struttura dell’omicidio-suicidio

L’Hospice Il Gelso, nei giorni scorsi, era stata al centro di polemiche. Un consigliere comunale di Forza Italia, Carmine Passalacqua, aveva detto: “Non fate beneficienza al Gelso, lì si va a morire“.

Il sindaco di Revigliasco, Gianfranco Cuttica, aveva preso le distanze da tali affermazioni dicendosi “sconcertato”. Il consigliere comunale si era così scusato per quanto detto.

VIRGILIO NOTIZIE | 24-01-2020 10:51

alessandria-omicidio Fonte foto: Ansa
,,,,,,,