,,

Ucraina, l'ambasciata italiana a Kiev si sposta a Leopoli. E l'ambasciatore Zazo porta in salvo 20 bambini

Trasferita a Leopoli l'ambasciata italiana a Kiev. L'ambasciatore Zazo ha messo in salvo 20 minori che aveva accolto nella sede diplomatica

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Non solo è rimasto a Kiev dopo l’avvio dell’invasione russa dell’Ucraina, ma ha trasformato la sede dell’ambasciata italiana a Kiev in un rifugio per la popolazione civile. Ora, con il trasferimento della rappresentanza diplomatica a Leopoli, nell’ovest del Paese, l’ambasciatore italiano in Ucraina, Pier Francesco Zazo, ha messo in salvo anche 20 minori, tra i quali 6 neonati.

Ucraina, l’ambasciata italiana a Kiev si sposta a Leopoli

L’ambasciata italiana a Kiev è stata trasferita a Leopoli, nell’ovest dell’Ucraina. Lo ha reso noto la Farnesina, spiegando che la decisione è stata presa in ragione del deterioramento della situazione di sicurezza a Kiev a causa dell’offensiva russa e della conseguente impossibilità di garantire una piena funzionalità della sede diplomatica.

Circa ottanta persone sono state trasferite dalla capitale ucraina, bersaglio dell’offensiva russa, alla più sicura città di Leopoli, nella parte ovest del Paese.

Kiev, l’ambasciatore italiano porta in salvo 20 bambini

Il personale dell’ambasciata italiana a Kiev è stata trasferita a Leopoli, lontano dal conflitto, assieme ad gruppo di connazionali, inclusi 20 minori tra cui 6 neonati, che l’ambasciatore Pier Francesco Zazo aveva accolto in questi giorni in quanto privi di un posto sicuro dove stare.

L’ambasciatore italiano è stato l’ultimo rappresentante diplomatico europeo, in ordine di tempo, a trasferire la sede diplomatica nella più sicura Leopoli, proprio per assicurare assistenza agli italiani a cui ha dato rifugio.

Ucraina, l'ambasciata italiana a Kiev si sposta a Leopoli. E l'ambasciatore Zaso porta in salvo 20 bambini
 Alcuni profughi ucraini arrivati a Napoli

L’ambasciatore italiano porta in salvo 20 bambini: il plauso di Draghi

L’operato dell’ambasciatore italiano a Kiev è stato elogiato dal presidente del Consiglio Mario Draghi che lo ha citato e ringraziato nella sua informativa di oggi in Parlamento.

“Voglio ringraziare l’ambasciatore in Ucraina, Pier Francesco Zazo, il personale dell’Ambasciata per lo spirito di servizio, la dedizione, il coraggio mostrati in questi giorni drammatici”, ha detto Draghi nel suo discorso.

Guerra in Ucraina, profughi in fuga: arrivato a Trieste il primo bus con 50 ucraini a bordo Fonte foto: ANSA
Guerra in Ucraina, profughi in fuga: arrivato a Trieste il primo bus con 50 ucraini a bordo
,,,,,,,,